Brozovic, lite in pronto soccorso: arrivano i carabinieri, poi le scuse

Adjust Comment Print

Il centrocampista dell'Inter (27 anni) è finito un'altra volta sotto i riflettori per i suoi comportamenti fuori dai campi di calcio. Al pronto soccorso i medici hanno dato ovviamente priorità ai codici più importanti ma è qui che il calciatore ha insistito affinché il suo compagno venisse visitato nell'immediato.

Sono giornate particolarmente movimentate queste per Marcelo Brozovic. Per calmarlo sono dovuti intervenire i carabinieri.

Fughe di migranti, il governo manda l'esercito nei centri dimensione font +
Tunisi - La ministra dell'Interno Luciana Lamorgese ha incontrato oggi a Tunisi Kais Saied , presidente della Tunisia . Lamorgese ha anche avuto un incontro con il ministro dell'Interno uscente, ora incaricato premier Hichem Mechichi .

Il calciatore dell'Inter Marcelo Brozovic è stato protagonista di una notte brava, che si è poi però conclusa con le sue scuse a tutte le persone coinvolte. Dopo il ritiro della patente, per non aver superato (di pochissimo) l'alcol test, il centrocampista nerazzurro ha passato una notte agitata all'ospedale San Carlo di Milano, dove i medici sono stati costretti anche a richiedere l'intervento delle forze dell'ordine. Il giocatore già una quindicina di giorni fa si era visto sospendere la patente per un semaforo rosso preso a bordo della sua auto, una Rolls Royce, e ieri sera è apparso su di giri, sempre per il tenore alcolico.

Comments