Lazio, Inzaghi: "Non pensiamo ancora al Napoli, c'è prima il Brescia"

Adjust Comment Print

Tra 50 anni ci si ricorderà di Immobile, ed è un peccato che una stagione del genere non sarà accompagnata dal ricordo di quello che per la Lazio poteva essere e non sarà.

Notizie Lazio - Conte: "Vogliamo far soffrire l’Atalanta"
Quando abbiamo cominciato, guardavamo la Roma e il Napoli che erano relativamente vicini, l'obiettivo era arrivare in Champions. In palio c'è il secondo posto in classifica, con la Lazio che 'tifa' per il pareggio per poterlo strappare ad entrambe.

"Ciro è vicino al record di Higuain, sarebbe stato bello raggiungerlo stasera ma ha trovato un Andrenacci in grande forma di fronte. Manca una partita, vedremo cosa succede". Non credo che la pressione sia pesata su Immobile, l'ho visto sereno. Non dimentichiamoci che abbiamo anche Luis Alberto in lotta per la classifica degli assist con Papu Gomez. Abbiamo avuto difficoltà a mettere insieme una squadra in queste ultime partite a causa dei tanti infortuni. Ma tanto di cappello a questo gruppo. "Sono sicuro ne avrà già parlato, il prossimo anno sarà complicato migliorarci e con le partite ravvicinate dovremmo fare qualcosa", ha concluso Inzaghi. Il Brescia è venuto a Roma concentrato, siamo stati bravi a portare la vittoria a casa. I Red Devils sono a alla ricerca di un centravanti e potrebbero iniziare una vera e propria trattativa ad agosto, mettendo sul piatto 7-8 milioni di ingaggio, una offerta che potrebbe anche far riflettere Ciro, nonostante il fortissimo legame instaurato con la piazza e l'ambiente capitolini. Tecnico più longevo nella storia? . Nessuna ha perso punti quindi si deciderà tutto in volata.

Comments