Juventus, Arthur non voleva lasciare il Barcellona: è scontro con Bartomeu

Adjust Comment Print

E' un giocatore che nella squadra ha una certa importanza e potrebbe aiutarci, però non è tornato dalla mini-vacanza.

Arthur e il suo entourage non hanno preso bene le parole rilasciate dal presidente del Barcellona Bartomeu a Sport. Non è logico che, giocando una competizione così importante, un giocatore decida di tirarsi indietro. Immagino che abbia deciso di andare in Brasile e abbia prolungato la sua vacanza. "Arthur - ha aggiunto Bartomeu - aveva un'offerta da un altro club in cui c'era Pjanic e il bosniaco ci interessava da tempo". Ma questo ci costringe ad aprire un procedimento disciplinare perché deve tornare al Barcellona finché termina la stagione. Il gap dai bianconeri si è ridotto ma c'è bisogno di un buon mercato per non perdere ancora una volta il passo. È ingiustificabile e totalmente incomprensibile.

Torino, comitato promotore "Taurinorum" presenta offerta a Cairo per acquistare la società
La Sampdoria? Nessuna conferma ma nemmeno nessuna smentita da parte di Massimo Ferrero su un'imminente cessione. Una cordata di imprenditori sarebbe pronta a investire 100 milioni sul Torino di Cairo .

Dichiarazioni che non hanno certo fatto piacere al classe '96, che tramite il suo entourage ha ribadito a TMW come la trattativa tra lui e la Juve sia iniziata invece solamente dopo aver ricevuto il permesso ufficiale dal club catalano.

L'assenza di Arthur sarà una bella gatta da pelare per il tecnico Setien, che contro il Napoli dovrà fare a meno anche degli squalificati Vidal e Busquets, con De Jong che non è al meglio dal punto di vista fisico.

Comments