Firmato protocollo scuola sicura, sindacati: "Superati tagli e classi pollaio". Le novità

Adjust Comment Print

L'igiene personale dovrà essere compresa nelle abitudini che regolano normalmente la giornata dei bambini, compatibilmente con l'età e la loro autonomia.

Lunedì 7 settembre riapriranno le porte le scuole dell'infanzia comunali e nidi d'infanzia dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

"Il Protocollo Nazionale della Sicurezza - sottolineano Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal - rappresenta un passaggio importante che i dirigenti scolastici e le scuole attendono per organizzare la ripresa delle attività in presenza, obiettivo per il quale i sindacati si sono impegnati a fondo conducendo col Ministero un confronto serrato e complesso". "Spazi sufficienti per le scuole elementari e medie ci sono ma, in mancanza di linee guida specifiche per la scuola dell'infanzia, ci siamo trovati a dover ipotizzare spazi aggiuntivi per garantire il servizio alle famiglie con la regolare riapertura della scuola a settembre: una soluzione "estrema" e temporanea per garantire un ritorno alla normalità anche ai più piccoli". Organico in più, riorganizzazione degli spazi, divisione in gruppi e nuove regole per l'accesso a scuola tra i punti salienti. A tal proposito il materiale ludico-didattico sarà già assegnato a specifici gruppi e bisognerà valorizzare, laddove e qualora possibile, l'utilizzo degli spazi esterni nonché di tutti gli spazi disponibili da riconvertire all'accoglienza stabile di gruppi di relazione e di gioco.

Franca Valeri è morta oggi - Età e figli
Franca Valeri è il nome d'arte di Alma Franca Maria Norsa , figlia di padre di religione ebraica e madre cattolica. Prosegue con una serie di commedie al fianco di Alberto Sordi e Totò . (1959) e " Il vedovo " (1959).

Si prevedono inoltre momenti di formazione ed informazione specificamente dedicati al personale. Si potrà tenere un registro delle presenze delle eventuali persone che accedono alla struttura. Ai bambini non sarà rilevata la temperatura corporea all'ingresso della struttura, ma i bambini e il personale non dovranno avere temperatura superiore ai 37,5 gradi, né essere stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni, né tantomeno a contatto con persone positive, per quanto di propria conoscenza.

Il ministero dell'Istruzione provvederà ad "attivare la collaborazione istituzionale con il Ministero della Salute, il Commissario straordinario e l'Autorità garante per la protezione dei dati personali, affinché si dia l'opportunità di svolgere test diagnostici per tutto il personale del sistema scolastico statale e paritario, incluso il personale supplente, in concomitanza con l'inizio delle attività didattiche e nel corso dell'anno, nonché di effettuare test a campione per la popolazione studentesca con cadenza periodica". "In particolare, questo stanziamento sarà impiegato per ulteriore organico, affitto di spazi, risorse per gli Enti locali".

Comments