Ue-19: calo record Pil -12,1% nel secondo trimestre

Adjust Comment Print

Pil in pesante calo nell'area euro nel secondo trimestre, a riflesso della crisi pandemica e delle misure di contemimento (lockdown) decise per contenerla: secondo Eurostat il Prodotto interno lordo dell'area valutaria ha subito una contrazione del 12,1% rispetto i tre mesi precedenti. Nel primo trimestre del 2020, il Pil era diminuito del 3,6% nell'area dell'euro e del 3,2% nell'Ue.

E' il calo più importante dall'inizio delle serie temporale nel 1995. Il che si traduce in un surplus commerciale con il resto del mondo in lieve aumento: 21,2 mld.

Covid, la Russia registra il primo vaccino: somministrato alla figlia di Putin
La Russia inizierà una prima campagna di vaccinazione contro il Covid-19 , iniziando dai medici e dagli operatori sanitari. Anche accorciando i tempi occorrono comunque almeno 4-6 mesi per dimostrare sicurezza ed efficacia .

Cali da record anche sull'occupazione nell'area euro nel secondo trimestre, a riflesso della crisi pandemica.

Il numero di persone con un'occupazione ha registrato un calo del 2,8% nella zona euro nel secondo trimestre del 2020 rispetto al trimestre precedente e una flessione del 2,6% nell'Ue. Lo comunica Eurostat nella sua stima flash.

Comments