Andrea Dovizioso e Ducati Team: fine di un matrimonio!

Adjust Comment Print

Casey Stoner, che in Ducati ha vinto un Mondiale nel 2007, non ha nascosto il disappunto: "Non credo che la Ducati possa permettersi di perdere qualcuno come Andrea - ha scritto su twitter l'australiano -".

A dare la notizia su Twitter è stata la scuderia.

Queste le parole di Simone Battistella, manager di Andrea Dovizioso, che nella giornata di oggi ha comunicato ai vertici Ducati Corse la decisione del pilota di non voler continuare con la casa di Borgo Panigale. "Adesso vuole concentrarsi su questo campionato, sulle prossime gare". E dato che anche negli ultimi tempi altre ne succedono di continuo, è giunto il momento in cui bisognava prendere una decisione.

Lo ha fatto con un tweet, con poche righe, ma queste sono risultate tremendamente roboanti, dense di significato, e con più contenuti. "Le nostre moto rischiano di diventare dei proiettili, va bene fare il possibile per vincere, ma a tutto deve esserci un limite" - ha concluso.

Paura al Giro di Lombardia, la terribile caduta di Evenepoel
Il vincitore Jakob Fuglsang , dopo la linea del traguardo , ha dichiarato: "È stata una giornata calda ma siamo andati sempre a tutta".

"Capisco le domande che mi fate e mi piacerebbe rispondere a tutti, ma veramente non è il momento, perché creare una tensione del box è quello che non ci serve in questo momento perché vogliamo essere focalizzati sulla stagione". Siamo riusciti a segnare degli ottimi tempi e a trovare un buon feeling con la moto, soprattutto in frenata.

La gara è poi ripresa. Ci siamo incontrati, purtroppo non c'erano le condizioni per proseguire il nostro rapporto.

Una frase sibillina, che contiene anche uno sfogo che potrebbe essere legato al suo ultimo addio a Ducati, arrivato proprio perché le sue indicazioni non erano prese in considerazione come avrebbe voluto Casey.

Comments