Covid, stop a discoteche e "attività ballo" della movida: mascherine anche all'aperto

Adjust Comment Print

E' quanto deciso dal Governo nazionale dopo il confronto in videoconferenza, durato oltre due ore, tra i ministri Francesco Boccia, Roberto Speranza e Stefano Patuanelli e i presidenti delle Regioni.

Come si evince dall'ordinanza, I nuovi provvedimenti riguarderanno anche l'obbligo di utilizzo di mascherine nelle fasce orarie tra le 18 e le 6 di mattina "negli spazi all'aperto di pertinenza dei luoghi e dei locali aperti al pubblico nonché degli spazi pubblici (strade e piazze), dove, per le caratteristiche fisiche, sia più agevole il formarsi di assembramenti".

Il governo ha deciso di sospendere le attività di tutte le discoteche, a partire da domani, in tutta Italia.

Le discoteche e le sale da ballo chiudono i battenti.

Ora si attende la reazione ufficiale di Regione Liguria, con il governatore Giovanni Toti che, già nel primo pomeriggio, aveva annunciato una diretta Facebook sulla materia per la serata odierna.

Gratis è Bello - A Total War Saga: TROY
Adesso possiamo fare in modo che tanti giocatori nuovi o vecchi possano vivere una delle esperienze di questa incredibile serie. A Total War Saga: Troy verrà reso disponibile a partire da agosto 2021 anche su Steam e su console.

Stop alle deroghe delle Regioni: le discoteche dovranno chiudere. La decisione arriva dopo una riunione con i governatori in base al Dpcm del 7 agosto e alla nuova ordinanza del ministro Roberto Speranza.

Verso la chiusura di tutte le discoteche a causa dell'emergenza Covid-19.

A lui hanno fatto eco altri membri del governo, che guardano preoccupati all'autunno.

"Non possiamo vanificare i sacrifici fatti nei mesi passati. La nostra priorità deve essere riaprire le scuole a settembre in piena sicurezza", ha sottolineato il ministro. "Faremo il possibile - ha aggiunto - per dare un sostegno economico alle attività che avranno delle perdite, trovando delle poste di ristoro specifiche anche nel dl agosto". Si parte da una base di 100 milioni, ed il commento del ministro è stato: "Il danno atteso dalla chiusura delle discoteche è grosso ma non vedo alternative, serve maggiore attenzione per evitare di tornare ai dati di marzo".

Comments