Formula 1. Hamilton vince ancora, resiste solo Verstappen

Adjust Comment Print

Una cavalcata senza rivali, dall'inizio alla fine del Gp di Spagna, con il solo Max Verstappen a inserirsi nel dominio Mercedes - lui secondo tra la Freccia del campione del mondo e quella di Bottas - ma senza peraltro mai mettere in dubbio lo scettro di Re Lewis.

Superato agevolmente Stroll, di passo non è riuscito ad avvicinare in modo minaccioso Verstappen e così si deve accontentare delle terza posizione sia nella gara odierna che nella classifica iridata.

Il risultato delle qualifiche era facilmente prevedibile, con le Mercedes in prima fila guidate da Hamilton e seguite dalla Red Bull di Verstappen e dalle due Racing Point di Perez e Stroll.

"Al penultimo giro Bottas si riferma, montando di nuove gomme soft, alla ricerca del giro più veloce (che per altro già gli apparteneva grazie all'1'19" 750 del giro 63): "l'impresa riesce proprio alla fine, con l'1'18" 183 che rende di un minimo più dolce un terzo gradino del podio, invero molto distante dalla vetta. Queste le considerazioni del post gara del pilota della Red Bull.

Aspettiamo il Belgio e Spa per capire se telai e la scomparsa delle mappature, il nuovo atteso cambio Ferrari possano aprire il Mondiale diretto verso Lewis. Così il terzetto di testa fa gara a sé, Verstappen-Bottas si alternano dietro Hamilton solo per il primo pit stop. Un numero che sembrava irraggiungibile quattordici anni fa, quando il pilota tedesco vinceva il suo 91esimo e ultimo Gran Premio in Cina, a Shanghai.

Bomba di calciomercato: Messi vuole lasciare il Barcellona. Quale futuro?
Il contratto con i blaugrana del fenomeno argentino è in scadenza nel 2021 . Sulla prima non ci sbilanciano, ci pare più che un utopia.

L. Hamilton 192 punti, M. Verstappen 95, V. Bottas 89, C. Leclerc 45, L. Stroll 40, A. Albon 40, L. Norris 39, S. Perez 32, C. Sainz 23, D. Ricciardo 20, E. Ocon 16, S. Vettel 16, P. Gasly 14, N. Hulkenberg 6, A. Giovinazzi 2, D. Kvyat 2, K. Magnussen 1.

Quasi un miracolo il settimo posto di Vettel che, con una sola sosta, è riuscito a rimontare dall'undicesimo posto, gestendo al meglio le gomme dopo un "battibecco" via radio con il team.

La gara. Dopo il successo dell'olandesino a Silverstone, stavolta problemi di gestione gomma per la Mercedes non ce ne sono stati.

La bandiera a scacchi saluta comunque l'ottantottesima vittoria di Hamilton, vero dominatore dell'evento, che chiude davanti a Verstappen e al compagno. Leclerc, che gli era davanti, si è dovuto fermare dopo tre quarti di gara per un problema al motore. unico ritiro di giornata.

Buona invece la gara di Sebastian Vettel. Perez (Racing Point); 6.

Comments