Colpo di Stato in Mali, i militari: "Arrestati presidente e premier"

Adjust Comment Print

Un colpo di Stato è in corso in Mali, dove il presidente Keita e il premier sono stati arrestati. "Il presidente e il premier sono sotto il nostro controllo", ha annunciato uno dei leader dei militari precisando che i due sono stati prelevati dalla casa di Keita, a Bamako.

Nel corso della giornata era stato annunciato anche l'arresto dei ministri degli Esteri e delle Finanze e del presidente del Parlamento.

Sono ore di tensione quelle nel Mali, il presidente della Commissione dell'unione Africana, Moussa Faki Mahamat, ha condannato aspramente gli arresti avvenuti quest'oggi, ed ha richiesto la liberazione dei membri del Governo pubblicando un post su Twitter in cui afferma: "Condanno energicamente l'arresto del presidente Ibrahim Boubacar Keita, del primo ministro Boubou Cissé e di altri membri del governo maliano e chiedo la loro liberazione immediata".

Dal canto proprio i vertici dell'esercito che ha messo a segno il golpe prendendo il potere hanno annunciato l'intenzione di mettere in atto una "transizione politica civile" per portare alle elezioni generali entro un "tempo ragionevole".

Investire nel Forex con meno rischi
Questi tipi di manovre finanziarie sono molto comuni tra uomini e donne d'affari che cercano di moltiplicare i loro soldi. A seconda della tua situazione finanziaria e della tua età, c'è una vasta gamma di opzioni per te.

"Il presidente della Repubblica e il suo primo ministro - ha dichiarato uno dei golpisti - sono nelle nostre mani e ci stiamo dirigendo a Kati".

"In considerazione degli sviluppi odierni della situazione, si raccomanda a tutti coloro che si trovino a Kati e a Bamako di rimanere in casa" aveva scritto in un avviso sulla pagina Facebook l'ambasciata italiana a Dakar che segue anche il Mali.

Il presidente francese Emmanuel Macron ha condannato il tentativo di golpe, discutendo della situazione anche con l'omologo nigeriano Mahamadu Issufu, l'ivoriano Alassane Ouattara e il senegalese Macky Sall ed esprimendo "il suo pieno sostegno agli sforzi di mediazione dell'Ecowas" (la Comunità economica degli Stati dell'Africa occidentale).

Comments