Caso Jacob Blake, protesta in NBA: le squadre boicottano le partite

Adjust Comment Print

Non solo la Nba, tutto lo sport Usa ha deciso di fermarsi. In poche ore si è diffuso il movimento lanciato dai giocatori del Milwaukee, dopo aver costretto l'Nba a rinviare altri due incontri in programma sempre ieri, Houston-Oklahoma City e Los Angeles Lakers-Portland.

Il Re ha rincarato la dose su Instagram, postando una story in cui specifica che le partite sono state "boicottate" dagli atleti e non "rinviate" dalla NBA. La campionessa giapponese Naomi Osaka ha annunciato che non intende disputare la semifinale dei Western & Southern Open Usa. L'afroamericano, poco prima, stava tentando di sedare una lite tra donne. "Guardare il continuo genocidio della popolazione nera per mano della polizia mi dà il voltastomaco", ha aggiunto. Stop anche a cinque partite della Major League Soccer, la serie A del calcio a stelle e strisce. Tutte sono state riprogrammate.

"Ballando con le Stelle", Rosalinda Celentano e Samuel Peron positivi al Covid
Lunedì 24 agosto erano iniziate le prove del dance show Rai, come annunciato da Carlucci sul suo profilo Instagram. L'inizio della trasmissione è previsto il 12 settembre in prima serata su Rai Uno .

E proprio i Clippers, insieme ai Los Angeles Lakers, secondo quanto riportato da Chris Haynes di Yahoo Sports, hanno votato per chiudere qui la stagione.

Comments