Us Open: avanti Berrettini e Caruso. Fuori Seppi e Sinner

Adjust Comment Print

Dopo aver battuto in scioltezza il giapponese Go Soeda al primo turno per 3-0, l'italiano Matteo Berrettini (numero 8 della classifica ATP) si prepara ad affrontare il francese Ugo Humbert (numero 42 della classifica ATP), nel secondo atto del grande slam US OPEN 2020.

Salvatore Caruso, per la prima volta nel main-draw a New York, ha imitato Berrettini. Caruso ha eliminato invece in quattro set l'australiano James Duckworth, col punteggio di 4-6 7-5 7-5 6-2. Dopo Travaglia, Sonego, Lorenzi, Gaio, Cecchinato e Sinner, la compagine italiana nella "bolla" di New York perde altri due pezzi. Si arrende infine al quinto set Gianluca Mager, superato dal serbo Kecmanovic dopo tre ore di gioco.

Reggina, Taibi amareggiato: "Rami? Trattativa saltata, ci hanno mancato di rispetto"
Ad annunciarlo è il ds Massimo Taibi: "Avevamo raggiunto l'accordo con agenti e giocatore - riporta gazzetta.it -". Ovviamente la Reggina è arrabbiata per aver perso tempo con un giocatore che alla fine non ha rispettato i patti.

Rabbia e sconforto hanno accompagnato l'eliminazione di Jannik Sinner, che ha patito un infortunio alla schiena, dopo avere giocato due ore di grandissimo tennis. Un vero peccato, ma soprattutto tanta sfortuna. Dicono addio agli Us Open anche Andreas Seppi e Gianluca Mager. Approdano al turno successivo anche Raonic, Dimitrov e Cilic. Anche Humbert all'esordio ha sconfitto un tennista giapponese (Sugita) in tre set abbastanza veloci. Nel tabellone femminile, fuori a sorpresa Garbine Muguruza: l'ex campionessa di Wimbledon, 10^ testa di serie, è stata battuta 7-5, 6-3 dalla bulgara Pironkova, al rientro nel circus dopo tre anni di stop dovuti alla maternità. Si interrompe subito, e per la prima volta in carriera al primo turno del torneo americano, il cammino della 40enne Venus Williams, superata in due set (6-3 7-5) dalla ceca Muchova. "È un processo. Questo mi sono detta all'inizio di questa sfida, sapevo che c'erano duro lavoro e partite perse". Insieme a Dominic Thiem, Daniil Medvedev, Stefanos Tsitsipas e Alexander Zverev fa parte di quella griglia di "Outsider" pronti a sfidare e rompere l'egemonia dei Big Three, in questo torneo rappresentata dall'ancora imbattuto numero 1 al mondo Novak Djokovic.

Comments