Coronavirus, Iss "Progressivo peggioramento, Rt sale a 1,18"

Adjust Comment Print

In quasi tutte le Regioni -sottolineano gli esperti - continua ad essere segnalato un numero elevato di nuovi casi e il t re n d è in salita: sono 13 le Regioni e le Province autonome che hanno riportato un aumento rispetto alla settimana precedente. "L'Italia - spiega il report - si trova in una fase epidemiologica di transizione al momento in progressivo peggioramento".

"L'aumento non può essere attribuito unicamente ad un aumento di casi importati da stato estero. Questo deve invitare alla cautela - si legge nel report - in quanto denota che nel Paese la circolazione di Sars-CoV-2 è sempre più rilevante". "Si conferma il cambiamento nelle dinamiche di trasmissione (con emergenza di casi e focolai associati ad attività ricreative sia sul territorio nazionale che all'estero) osservato nelle settimane precedenti".

Milan, Brahim Diaz in sede per la firma: le news di calciomercato
Brahim Diaz ha firmato per il Milan! Brahim Diaz ha firmato il contratto che lo legherà al Milan fino a giugno 2021 . Il Diavolo ha completato infatti l'acquisto di Brahim Diaz , talento classe 1999 di proprietà del Real Madrid .

Anche nella settimana di interesse sono stati diagnosticati nuovi casi di infezione da Sars-CoV-2 in tutte le Regioni/Province Autonome (PPAA).

"Si tratta di un documento importante che, proprio in virtù della specificità della popolazione a cui è dedicato, viene aggiornato in relazione al contesto degli scenari epidemiologici -spiega Silvio Brusaferro, Presidente dell'Istituto Superiore di Sanità - Nelle strutture residenziali sociosanitarie e socioassistenziali sono ospitati, oltre agli anziani, anche soggetti con patologie croniche, affetti da disabilità di varia natura o con altre problematiche di salute, anch'esse da considerarsi fragili e potenzialmente a maggior rischio di evoluzione grave se colpite da COVID-19". Anche in questa settimana si rileva una trasmissione diffusa del virus su tutto il territorio nazionale, che provoca focolai anche di dimensioni rilevanti e spesso associati ad attività ricreative che comportano assembramenti e violazioni delle regole di distanziamento fisico sia sul territorio nazionale che all'estero. A confermare i timori è l'indice Rt: ora il parametro, calcolato sui casi sintomatici (che in quanto tale potrebbe sottostimare la reale trasmissione del virus a livello nazionale) e riferito al periodo 13-26 agosto, è pari a 1.18, ovvero oltre la soglia allarme di 1 (con una persona infetta in grado di contagiarne un'altra). "Si raccomanda alla popolazione - conclude l'analisi - di prestare particolare attenzione al rischio di contrarre l'infezione in situazioni di affollamento in cui si osserva un mancato rispetto delle misure raccomandate, e durante periodi di permanenza in Paesi o aree con una più alta circolazione virale".

Comments