Il governo candida Milano come sede per il Tribunale unificato dei brevetti

Adjust Comment Print

La Presidenza del Consiglio ha individuato Milano come città candidata ad ospitare il Tribunale Unificato dei Brevetti. "La Lega porta avanti questa battaglia con lungimiranza fin dal 2012 e adesso però ci aspettiamo che dalle parole si passi finalmente ai fatti", aggiunge.

Tribunale Unificato dei Brevetti. "Sarebbe al fianco di Parigi e Monaco nel compito di registrare le nuove scoperte e soluzioni ideate nel campo delle scienze umane e del farmaceutico".

"Grazie al nostro pressing e al contributo di tutti gli altri attori interessati alla vicenda, abbiamo raggiunto il risultato auspicato - il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana -".

Grande soddisfazione anche da parte di Chiara Appendino, sindaca di Torino: "Abbiamo sempre detto che la sfida dell'innovazione ci poneva davanti a un bivio: scegliere se subirne nel conseguenze o prendere le redini e governare il cambiamento". L'Istituto per l'Intelligenza Artificiale costituirà, osserva la Appendino, "un asset importantissimo per il futuro non solo del nostro Paese ma a livello europeo". Un ruolo di rilievo viene affidato anche alla città di Torino. La collaborazione fra le due città è forte e deve continuare a esserlo. "Noi siamo pronti", conclude.

Investire nel Forex con meno rischi
Questi tipi di manovre finanziarie sono molto comuni tra uomini e donne d'affari che cercano di moltiplicare i loro soldi. A seconda della tua situazione finanziaria e della tua età, c'è una vasta gamma di opzioni per te.

Il Tub dovrà giudicare le controversie sulle presunte violazioni del brevetto europeo, meccanismo varato nel 2013 dalla maggior parte dei Paesi Ue per armonizzare le procedure per richiedere un brevetto e proteggerlo da eventuali appropriazioni indebite.

La corte d'appello sarà a Lussemburgo, il Tribunale di primo grado avrà sede a Parigi, mentre altre due sezioni saranno a Londra e a Monaco di Baviera. Il 10 settembre a Bruxelles si terrà una riunione del Comitato preparatorio del Tribunale Unificato dei Brevetti, l'organo che si sta occupando di rendere operativo il Tribunale una volta che entrerà ufficialmente in vigore l'accordo del 2013.

Per quanto riguarda l'impatto della Brexit, resta da definire come potrà essere avviato il sistema del brevetto unitario senza il Regno Unito, alla luce del fatto che, dopo aver ratificato l'accordo TUB nel 2018, il Governo britannico, coerentemente all'annuncio a fine febbraio 2020 di voler uscire dal sistema del brevetto unitario, ha ufficializzato il ritiro della ratifica a fine luglio 2020.

Comments