Fondi Lega: indagine su una fiduciaria panamense in Svizzera

Adjust Comment Print

I tre commercialisti vicini alle Lega coinvolti nell'inchiesta milanese su 'Lombardia Film Commission' e la compravendita di un immobile a Cormano nel Milanese, sono agli arresti domiciliari.

A Michele Scillieri, Alberto Di Rubba e Andrea Manzoni, sono stati contestati i reati di peculato, turbata libertà nel procedimento di scelta del contraente e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. Lo ha riferito in una nota il procuratore capo Francesco Greco.

Roma, Fienga: "Dzeko nostro capitano fin quando lo vorrà"
Certo è che l'infortunio di Zaniolo , per una questione prettamente di immagine, non facilita l'uscita del bosniaco. Il giocatore, davanti alla richiesta di restare da parte del club, non dovrebbe puntare i piedi .

Attualmente l'inchiesta sulla Lombardia Film Commission, una fondazione a partecipazione pubblica che tratta progetti cinematografici in Lombardia concerne l'acquisto di un capannone situato nella zona di Cormano, poco distante da Milano, ad una cifra vertiginosa, nettamente superiore al suo reale valore, compravendita ritenuta sospetta dagli inquirenti. A fare da tramite nell'operazione era stato Sostegni, mentre ad 'architettarla' - secondo le potesi investigative - i commercialisti vicini al Carroccio. Una rete che coinvolgeva l'ente regionale per la promozione del cinema sul territorio lombardo, alla cui presidenza Di Rubba era stato nominato dall'allora governatore leghista Roberto Maroni. "Siamo assolutamente tranquilli, finirà in nulla come tante altre inchieste che cercavano soldi che non c'erano in Russia, in Svizzera o in giro per il mondo", si sottolinea da fonti della Lega.

Continuano le indagini sul caso dei fondi della Lega, tanto che negli scorsi giorni i magistrati hanno inviato una richiesta per seguire il trasferimento di denaro in Svizzera ad una panamense.

Comments