L'Emilia-Romagna apre al pubblico anche per le gare di Serie A

Adjust Comment Print

La deroga spinge l'amministratore delegato di Via Rosellini Luigi De Siervo a domandare chiarimenti e non solo: "La Lega Serie A chiede per il rispetto che meritano la nostra industria e i nostri tifosi, che al più presto si faccia chiarezza sulla riapertura dei nostri stadi, seppure parziale e condizionata al rispetto delle condizioni di sicurezza per il pubblico". Fino a mille tifosi potranno assistere domenica 20 settembre alle partite della prima di campionato Parma-Napoli, al Tardini della città emiliana, e Sassuolo-Cagliari, allo stadio Mapei di Reggio Emilia.

La serie A come detto comincia con Parma e Sassuolo, mentre dal 31 ottobre al primo novembre saranno ammesse 13.147 persone per la Formula 1 a Imola per il Gp dell'1 novembre. Si riaprono gli stadi in Emilia-Romagna e la notizia è ufficiale: il governatore Stefano Bonaccini ha firmato un'ordinanza con la quale concede la deroga al numero massimo di spettatori previsti per gli eventi sportivi di portata nazionale e internazionale.

Higuain saluta: la Juventus perde altri 18 milioni
Calciomercato Juventus, Higuain ha salutato definitivamente la squadra bianconero dopo diversi anni di alti e bassi . Lo ha annunciato lo stesso club con una nota stampa.

Un ritorno negli stadi che sarà molto diverso dalla normalità pre-Covid. Il gestore dovrà conservare i nominativi per almeno 14 giorni, i biglietti si possono acquistare esclusivamente online e i tifosi dovranno obbligatoriamente indossare le mascherine. Dovrà essere previsto uno scaglionamento a gruppi degli spettatori nella fase di deflusso al termine degli incontri tramite un programma definito, diffuso dallo speaker e coordinato dal personale di vigilanza accuratamente formato e dovrà essere garantita la presenza di un servizio di steward con il compito di assistere il pubblico e controllare il rispetto delle misure comportamentali.

Comments