Commisso: "Voglio abbattere il Franchi e farlo da capo. Andrò dal ministro"

Adjust Comment Print

Questo cemento che c'è lo possiamo mettere in un museo.

"Guardate il pezzo di calcinaccio che mi è caduto davanti, sfiorandomi, mentre ero allo stadio, meno male non mi ha colpito in testa, stava anche piovendo". "L'entusiasmo della gente - ha concluso - lo dobbiamo conquistare perché si viene da annate non belle, Firenze merita di più" (ANSA). Diverse squadre si sono interessate al talento viola: Juventus e Milan, ad oggi, sembrano quelle che potrebbero provarci negli ultimi giorni di calciomercato. Guarda da vicino gli allenamenti dei giocatori, ma soprattutto si interfaccia con i suoi dirigenti, di nuovo vis-à-vis, come abituato a fare regolarmente prima della pandemia. Quando ci vedremo lo faremo sapere, è una possibilità.

Dzeko-Juve: non si sblocca la trattativa. I bianconeri pensano a Giroud
Nella puntata odierna di Casa JB è intervenuto Francesco Repice per raccontarci la sua versione dell'attaccante bosniaco. Per comprendere però meglio Dzeko ci si è voluti affidare alla voce di Francesco Repice , telecronista nonché romanista.

Inoltre non è da escludere anche l'opzione che porta a Campi Bisenzio, vicino Firenze, dove Commisso si è impegnato per l'acquisto di ampi terreni. "Io non sto parlando di abbattere il Colosseo o Palazzo Vecchio, bensì una cosa che in un paese del ventunesimo secolo deve esistere".

Comments