Serena Grandi condannata a due mesi: l’attrice finisce nei pasticci

Adjust Comment Print

Tra l'altro Serena un po' di tempo fa ha partecipato al Grande Fratello Vip: neanche il cachet guadagnato nella casa è riuscita a risollevarla da questa situazione economica drammatica? L'ex concorrente del Grande Fratello Vip e icona del cinema italiano è stata condannata a scontare due anni e due mesi di reclusione, dopo il fallimento della sua società e del ristornare Locanda di Miranda.

L'attrice aveva aperto 'La locanda di Miranda' nel 2013 appena dopo la sua partecipazione al film 'La Grande Bellezza' che l'aveva riportata sull'onda della popolarità. Il progetto imprenditoriale dell'attrice premio Oscar, tuttavia, è naufragato nel giro di un paio di anni e la Grandi ha dichiarato il fallimento. Le accuse mosse dal sostituto procuratore Luca Bertuzzi, le sono costate la condanna a due anni e due mesi di reclusione emessa dal Tribunale di Rimini sono di bancarotta con distrazione di beni strumentali della società 'Donna Serena srl', per le irregolarità sui libri contabili. Al momento della notizia, diffusa da Il Resto del Carlino, non sono arrivato commenti dall'attrice, accusata di non aver conservato le scritture contabili. La "Locanda di Miranda", dopo un'iniziale parentesi a gonfie vele, aveva iniziato a viaggiare in cattive acque: i dipendenti non venivano pagati. Inoltre sembra che sia stata accusata anche di aver distratto patte de beni strumentali impiegati presso il medesimo ristorante.

Ucciso l'arbitro Daniele De Santis, aveva 30 anni
Sul posto si è recato anche il procuratore capo Leonardo Leone De Castris . Una lite che è poi degenerata con l'uccisione di due persone .

Oltre alla pena a due anni di carcere, le è stata imposta l'inabilitazione all'esercizio di un'impresa commerciale, così come il divieto di esercitare uffici direttivi di un'impresa per 3 anni.

Comments