Inter, Lukaku esalta Vidal e ringrazia Conte: "Come un padre"

Adjust Comment Print

Archiviato il lato sentimentale, la "rosea" è poi passata ad analizzare questioni prettamente calcistiche con domande mirate sulla possibile vittoria dello scudetto e sul rapporto con Conte. Giocare per lui è la realizzazione di un sogno. Fuori dal campo non sono una persona che parla molto. "Preferisco esprimermi quando gioco". Koulibaly è tosto, mi diverto a giocare con lui e quando trovo difensori così sono spinto a dare tutto. Sulle ambizioni di quest'anno dell'Inter invece: "Per me la cosa più importante è parlare in campo, dobbiamo giocare e far bene nei 90'".

Il centravanti dell'Inter, Romelu Lukaku, autentico trascinatore dell'Inter nella scorsa stagione, ha rilasciato una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport. "Per me Conte è un mentore, un padre, entrambi ci capiamo alla perfezione". Gli sono grato della stima che ha sempre avuto per me.

Il bomber belga, autore di ben 34 gol nella sua prima stagione in nerazzurro, ha speso poi belle parole per l'ultimo arrivato Arturo Vidal: "E un giocatore di grande qualità. Non si vince tanto e con squadre diverse se non si e' giocatori di livello". Il mister e i compagni mi prendono in giro perché io mi arrabbio anche quando perdo le partitelle tra noi. Ma è combattività, è voglia di riscatto e di successo. È così con Klavan che gioca a Cagliari, o Kumbulla che era a Verona. o con Bonucci o Romagnoli.

GFVip: Adua e Morra facevano parte di una setta segreta?
Io comunque mi sogno anche Teo con la lupetto e poi l'altro che mi abbracciava con il suo sorriso e mi pugnalava nella schiena. Con quella sua cosa che ha fatto lui ha liberato me, altrimenti non sarei stata qui.

"L'Italia è il miglior Paese in cui sia stato". "Si può perdere, ma solo per imparare a vincere".

"Differenze tra il calcio inglese e il calcio italiano?". Bisogna lavorare tanto. Per me la partita non si prepara lo stesso giorno in cui si svolge. "Dico anche Esposito, ma deve giocare con continuità". Io, se giochiamo il sabato, inizio a pensare alla partita il mercoledì. Dopo l'allenamento resto 15, 20 minuti con lo staff dell'allenatore. "Simuliamo i movimenti della difesa avversaria, quindi sono preparato per ogni situazione ". A 16 anni, quando ho firmato il mio primo contratto come giocatore, ho regalato loro una casa.

Vidal? E' un giocatore di enorme qualità, un arrivo molto importante. "È cresciuto tantissimo ed è impressionante, anche per la sua mentalità".

Comments