Pensioni, Conte: "Stop a Quota 100". Apertura a nuove riforme

Adjust Comment Print

Secondo il capo del governo "quota 100 è un progetto triennale di riforma che veniva a supplire a un disagio sociale", ma proprio per la sua natura temporanea "non è all'ordine del giorno il suo rinnovo".

Giuseppe Conte, presidente del consiglio, ha assicurato che Quota 100 verrà archiviata. "Non aiuta le persone più disagiate e soprattutto discrimina le donne che hanno potuto vedere quota 100 solo con il cannocchiale", aggiunge Fornero condividendo invece l'idea del premier, Giuseppe Conte, di guardare con maggior attenzione all'Ape social che invece va incontro ai bisogni dei lavoratori disagiati.

Questi lavoratori potrebbero andare in pensione con 62 anni di età e 36 di contributi, una Quota 100 con lo sconto di due anni di contribuzione e che diventerebbe pertanto una Quota 98. "Non si scherza con i sacrifici di milioni di lavoratrici e lavoratori italiani".

Sanità privata: nuovo contratto sbloccato
"Con il voto dell'assemblea di Aiop, a cui ho partecipato stamattina, e con l'ok di Aris si chiude una vertenza fin troppo lunga e si apre una nuova stagione di investimenti".

Non ci sono dubbi che il governo sia decisamente meno verde e più rosso, con il Pd che dall'inizio ha preso il timone della politica estera riportando l'Italia nelle acque sicure dell'Europa. La ministra Catalfo ha manifestato la volontà di allargare l'accesso alla pensione con 41 anni di contributi ai lavoratori fragili. "Boeri è professore universitario e arriverà lavorando a 70 anni, ma chi lavora in altoforno, in acciaierie... a loro non possiamo prospettare una vita lavorativa così lunga".

RISCATTO LAUREA: con un pagamento minimo si possono riscattare anche gli anni di laurea ma solo se si hanno meno di quarantacinque anni di età. Non siamo in ritardo con i tempi di presentazione del nostro piano: "il governo sta già lavorando all'esame dei progetti, a partire dal settore agricolo". Sotto quest'ultimo aspetto, dovrebbe essere estesa la lista dei lavori usuranti, anche considerando quelle professioni che hanno a che vedere con il contatto ravvicinato con l'utenza, con il pericolo Covid. Ebbene, negli accordi sul "Recovery Fund", cioè sugli aiuto europei all'Italia per l'emergenza sanitaria, c'è anche l'abolizione di quota 100 con una forma tacita di do ut des. "Se dovesse interrompersi il rispetto di minime regole è chiaro che i numeri potrebbero salire, ma se continueremo come adesso sono molto fiducioso". L'anticipo massimo può arrivare a cinque anni se si sono appena compiuti i 62 anni di età dato che per l'accesso alla pensione di vecchiaia l'asticella è salita nel 2019 a 67 anni. Lo Stato avrebbe costi più elevati, in prima battuta, ma poi risparmierebbe nel tempo perché le pensioni ottenute sono legate ai contributi versati e più basse di quelle calcolate con una parte di retributivo.

"L'Istat ci dà un indice di fiducia che sta salendo".

Comments