Alcune vecchie Lire valgono una fortuna, scopriamo quali

Adjust Comment Print

Alcune monete, infatti, valgono quattrini senza che lo sappiamo.

Cosa sono le monte rare? Inoltre spesso la fonte di guadagno può arrivare anche da qualche moneta trovato da un mercatino dell'usato, da una cantina o addirittura da qualche vecchio portafoglio. Le acquistano i collezionisti ma si possono anche vendere ai negozi specializzati in antiquariato e numismatica. I fortunati possessori di questa moneta rara possono stare certi che ha un valore in euro molto elevato. Tali monete di 10 lire hanno un valore che varia dai 4.000 ai 6.000 euro.

La moneta da 10 libbre del 1947 è la moneta più rara che si possa trovare. Ae a casa avete le dieci lire del 1947 con un rametto di olivo e un cavallo alato avete fra le mani un patrimonio. Sono, infatti, tra le monete lire di valore quelle più ricercate dai collezionisti.

Plizzari positivo al coronavirus, la situazione in casa Reggina
Nella settimana della polemica per Juventus-Napoli emergono infatti nuovi positivi al Covid-19 tra i club di Serie A e Serie B. Il caso di positività del difensore rossonero sarebbe stato rilevato in Under 21 , quindi uno dei due positivi comunicato oggi.

Monete rare lire 1958: Questo tipo di monete furono emesse dalla Repubblica Italiana proprio nel 1958. È stato contrassegnato come R3 e può davvero valere una fortuna. Questo pezzo può valere in Fior di Conio anche più di 500€. Viene chiamata anche come 10 lire Olivo perché su una delle due facciate è presente un piccolo ramoscello d'olivo. La moneta è realizzata in una lega chiamata Italma, misura 29 millimetri e pesa 3 grammi. L'anno successivo fu introdotta la Spighe da 10 lire. Il primo pezzo, il pezzo di prova, ha l'iscrizione PROVA incisa nell'angolo inferiore destro della facciata che mostra l'olivo.

Anche se non possiamo più utilizzare le vecchie lire per fare la spesa e bene sapere che alcune di queste monete sono diventate molto ambite per i collezionisti e potrebbero valere una piccola fortuna.

Comments