Nations League, l’Italia si ferma al pari: solo 0-0 con la Polonia

Adjust Comment Print

Con questo pari, gli azzurri restano al primo posto del girone con 4 punti in due partite. Il primato nel girone, e dunque la possibilità di organizzare a Milano e a Torino la Final Four di questa Nations League, sono intatti. Nel pomeriggio, l'altra gara Bosnia-Olanda è terminata anch'essa 0-0. Più sorprese nella formazione scelta da Mancini, che conferma le indicazioni della vigilia solo per quel che riguarda il centrocampo, con Verratti, Jorginho e Barella, ovvero la "linea" titolare. Mercoledì 14 ottobre a Bergamo c'è lo scontro tra Azzurri e Orange. Queste le probabili formazioni: POLONIA (4-4-1-1): Fabianski; Kedziora, Glik, Walukiewicz, Bereszynski; Jozwiak, Goralski, Krychowiak, Grosicki; Klich; Lewandowski. Lo fa con palleggio insistito e buone trame, caratteristiche ormai distintive degli azzurri di Mancini e nonostante il pessimo terreno di gioco.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma 6; Florenzi 5.5, Bonucci 6, Acerbi 6, Emerson Palmieri 6.5; Barella 6.5 (79′ Locatelli sv), Jorginho 5, Verratti 6.5; Chiesa 5.5 (70′ Kean), Belotti 5.5 (83′ Caputo sv), Pellegrini 6 (83′ Berardi sv). All.

Inter, Young a sorpresa: "Lascerei l’Italia e tornerei subito al Watford"
La sessione di calciomercato più particolare di sempre si è conclusa da un paio di giorni ed è tempo di tirare le somme.

Nella ripresa la musica non cambia. Anzi, dopo 7' Donnarumma ha dovuto coprire il suo palo sinistro su incursione di Moder. Uno sprazzo azzurro al 19' su intuizione di Chiesa per la testa di Emerson e girata fuori di poco, poi Mancini - che aveva già chiesto a Chiesa e Pellegrini di invertire fascia, ha iniziato a cambiare faccia all'Italia: Kean per Chiesa, anzitutto. Ma anche Brzeczek ha aumentato la trazione anteriore mettendo Milik in appoggio (alle sue spalle, non a fianco) a Lewandowski.

Una bella Italia quella che ieri è scesa in campo a Danzica nel match contro la Polonia. bella ma troppo poco cinica nello sfruttare le tante occasioni create. "La squadra ha giocato bene, il risultato non ci premia ma siamo felici".

Comments