Kim Jong-un si commuove mentre parla al popolo: "Non sono sempre all'altezza"

Adjust Comment Print

Nel suo discorso alla parata celebrativa in onore del 75° anniversario della fondazione del Partito dei Lavoratori di Corea, il leader nordcoreano Kim Jong-un ha ringraziato il suo popolo per il fatto che non ci sono malati di COVID-19 nel Paese e ha augurato ai "compagni" sudcoreani di cavarsela nella lotta contro il coronavirus.

Un'immagine inaspettata, che ha lasciato in molti perplessi.

Ma anche se a Pyonyang affermano di non aver registrato nemmeno un caso di Covid-19 (informazione sulla quale rimane lo scetticismo di tutta la comunità internazionale) è indubbio che il Covid-19 abbia indebolito i rapporti commerciali che il Paese ha con la Cina, un cordone ombelicale quasi esclusivo, date le sanzioni internazionali sul nucleare al quale il regime è sottoposto.

Brooke 260 Double R
L'auto ha la capacità di passare da 0 a 100 km/h in soli 3,2 secondi, una performance eccellente per questo tipo di auto. Questo la colloca nella categoria delle vetture super-leggere come tutte le altre vetture sportive della stessa categoria.

Ma Kim ha anche vistosamente sorriso quando il nuovo missile intercontinentale è apparso in piazza Kim Il-sung durante la parata militare, segno dell'intenzione di continuare a sviluppare armi strategiche a meno che gli Stati Uniti non mostrino cambiamenti verso lo Stato eremita.

"Spero che i nostri amati compagni sudcoreani fronteggeranno la crisi sanitaria e lavoreranno fermamente con noi mano nella mano", ha detto Kim Jong-un. Un'operazione di propoganda in piena regola quella messa in atto da Kim Jong Un, volta a far capire al mondo la potenza bellica della sua dittatura inserita in un contesto di festanti e numerosi sudditi che applaudo al passaggio dell'arsenale. Tuttavia, in seguito Rodong Sinmun, il giornale ufficiale del partito del Lavoro al governo della Corea del Nord, ha negato che ci fossero infezioni nel paese.

Comments