Covid-19, bollettino 16 ottobre: 10.010 contagi e 55 morti

Adjust Comment Print

Casi testati. Anche sul fronte della capacità di testing & tracing le performance regionali sono molto variabili: a fronte di una media nazionale di 838 casi testati per 100.000 abitanti, il numero varia dai 523 delle Marche ai 1.276 della Toscana. In aumento anche le terapie intensive, che nella giornata di oggi registrano un +52, arrivando a un totale di 638.

Il report dell'Asp2 riepiloga anche i casi in relazione ai contatti di soggetti positivi ovvero a nuovi contagi non collegati a precedenti casi covid. Sono 4.913 i focolai attivi, 1.749 quelli nuovi.

Ore 8.48 - Nuova Zelanda al voto, Ardern avanti per gestione pandemia Sabato 17 ottobre la Nuova Zelanda andrà al voto per scegliere tra la premier uscente Jacinda Ardern, 40enne leader del partito laburista che ha improntato la sua politica sul concetto di "kindness", e Judith Collins, 61enne alla guida del National Party, soprannominata "crusher" per via delle sue misure anti-crimine.

I dati del monitoraggio, condotto dal Ministero dell'Istruzione con la collaborazione dei dirigenti scolastici, sono stati condivisi con l'Istituto Superiore di Sanità. Gli attualmente positivi sono 99'266. Infine ribadisce la necessità di "continuare a prendere tutte le precauzioni a cominciare dal distanziamento fisico, tenere le mascherine sia in luogo pubblico che all'aperto e curare l'igiene delle mani".

Inumeri sono quelli ufficiali del bollettino del Ministero della Salute.

Covid-19, bollettino 13 ottobre: 5991 contagi e 41 morti
Ieri i nuovi contagi nelle 24 ore erano stati 4.619, su 85.442 tamponi , mentre le vittime erano state 39. In crescita anche i ricoveri in ospedale (+255) che portano a 5.076 pazienti ricoverati .

Sale così al 6,6% la percentuale di positivi al Covid in Italia per tamponi effettuati. Stando al bollettino di ieri 14 ottobre 2020 che è stato puntualmente reso noto dal Ministro della Salute, abbiamo raggiunto il record di contagi, in 24 ore sono arrivati a 7.332. Quasi 163 mila i tamponi.

La Lombardia resta la regione più colpita con oltre 2mila casi; a seguire la Campania e il Piemonte, con più di mille casi. La variazione indica il numero dei nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore.

Nei reparti d'urgenza ci sono oggi in tutto 586 malati Covid mentre i ricoverati con sintomi sono in totale 5.796.

"In Sicilia i soggetti positivi al Covid19 aumentano ogni giorno in modo preoccupante e superiore rispetto a molte altre regioni italiane". I pazienti in isolamento domiciliare sono ora 92.884, con un aumento di 6.448 unità. Situazioni che non vorremmo più vedere e, pertanto, l'appello che facciamo alla popolazione è uno solo: attenetevi alle regole ricordando anche che oggi la famiglia è una delle fonti maggiori di contagio interpersonale.

Una scelta non appoggiata dal ministro Lucia Azzolina, che ha dichiarato: "È una decisione gravissima e profondamente sbagliata".

Comments