Parigi, mostra in classe vignette di Maometto: professore decapitato

Adjust Comment Print

(Aggiornato alle 19.23) Un uomo è stato decapitato questo pomeriggio, verso le 17, a Conflans Saint-Honorine (Yvelines), nei pressi di Parigi.

La Procura nazionale antiterrorismo ha annunciato l'apertura di un'indagine per "omicidio in relazione con un'azione terroristica" e "associazione a delinquere terrorista criminale".

L'aggressore è stato ucciso dopo un inseguimento con dieci colpi di pistola dalla polizia a Conflans-Sainte Honorine. L'assassino, che pare abbia gridato Allah Akbar prima di uccide il prof, era stato bloccato dalla polizia con il coltello in mano mentre cercava di fuggire in direzione della vicina città di Eragny (Val-d'Oise) e, all'intimazione di posare l'arma, aveva aggredito gli agenti. Lo riferisce Le Parisien. Il killer sarebbe un 18enne nato a Mosca. In un primo momento, le testate locali avevano parlato di un genitore di un alunno del professore.

Schianto in galleria, muoiono tre cacciatori
Una volta messi al corrente i familiari i Carabinieri di Nuoro hanno diffuso i nomi delle vittime . I cinque uomini, di ritorno da una battuta di caccia, viaggiavano a bordo di una Land Rover.

Fonti delle forze dell'ordine citate da diversi media francesi hanno spiegato che la vittima, che insegnava poco lontano dal luogo dove è stato colpito, durante una lezione sulla libertà di espressione aveva mostrato in classe della caricature raffiguranti Maometto.

L'aggressione, che ha indotto il presidente Macron ad aprire una cellula di crisi con il premier Castex e il ministro dell'interno Darmanin, rientrato d'urgenza dal Marocco, coincide con il processo in corso per la strage nella redazione di Charlie Hebdo, nel 2015.

Comments