Uomo decapitato vicino a Parigi - Ticinonline

Adjust Comment Print

A Conflans Sainte-Honorine, comune a circa un'ora da Pasrigi, un uomo è stato brutalmente ucciso per strada accanto a una scuola. E sarebbe riuscito addirittura a pubblicare sui social un video in cui mostrava la testa decapitata dell'insegnante ucciso poco prima. In uno dei cinguettii, riferisce Le Figaro, avrebbe scritto: "A Macron, capo degli infedeli, ho giustiziato uno dei tuoi cani d'inferno".

Un professore del liceo del Bois d'Aulne, che aveva mostrato in classe alcune caricature di Maometto per una lezione sulla libertà di espressione, è stato decapitato nel pomeriggio a Eragny, nell'hinterland di Parigi.

Tre settimane fa, prima dell'attacco davanti alla ex redazione del settimanale (due i feriti per mano di un ragazzo pachistano), il giornale satirico aveva ripubblicato le vignette per celebrare l'apertura del maxiprocesso ai fiancheggiatori dei killer del 2015. Ne erano sorte delle polemiche, che sembravano poi essere rientrate, ha raccontato. Secondo le sue parole, l'insegnante ha chiesto agli studenti musulmani se volevano uscire prima di mostrare le caricature di Maometto.

Schianto in galleria, muoiono tre cacciatori
Una volta messi al corrente i familiari i Carabinieri di Nuoro hanno diffuso i nomi delle vittime . I cinque uomini, di ritorno da una battuta di caccia, viaggiavano a bordo di una Land Rover.

I fatti, come detto, sono accaduti a 30 chilometri da Parigi e la notizia, a conferma della matrice, arriva direttamente dalla Procura nazionale antiterrorismo di Francia.

Il presidente francese Emmanuel Macron si è recato alla cellula di crisi al ministero dell'Interno per seguire le indagini sul caso. Il ministro dell'Interno Gerald Darmanin, in viaggio per il Marocco, ha deciso di tornare immediatamente a Parigi. Il fatto ha innescato il proposito omicida del ragazzo che oggi ha messo in atto il crimine.

Comments