Juve, Pirlo: "Scudetto, sarà una battaglia. Ma sono sicuro che torneremo davanti"

Adjust Comment Print

La gara vs il Crotone, terminata con un pareggio per 1-1, ha visto una squadra che deve migliorare tanto nel palleggio, che dev'essere veloce per più fasi della gara, nella fase di non possesso, ma che ha anche confermato di avere carattere e di aver sposato appieno le idee portate da Pirlo che porta avanti anche nelle situazioni di difficoltà. L'impressione che dà questa squadra è quella di non aver riconquistato la solidità difensiva degli anni precedenti alla gestione Sarri. In questi primi mesi abbiamo avuto poco tempo, i giovani devono fare esperienze e quindi capita che qualche leggerezza possa essere commessa. Abbiamo lavorato mezz'ora su questo e non abbiamo amalgamato i meccanismi. Kulusevski? Deve ricercare la sua posizione nelle varie fasi del match. Può star centrale, centro sinistra, largo. Deve trovare la posizione, alcune volte l'ha fatto bene con Chiesa. Arthur? È un giocatore particolare, ha caratteristiche da calcio spagnolo, ama giocare corto e ancora fa troppi tocchi.

Niente da fare per Dybala, che non è riuscito a scendere in campo, così come CR7: "Paulo?" Dybala? Si è allenato ieri dieci minuti, per fargli fare minuti non era la partita ideale. "Ronaldo? Sta bene, è a casa e speriamo di riaverlo presto". "L'importante è che stia bene".

COVID-19 - Ipotesi coprifuoco dalle 22:00. Decisione entro le prossime 48h
Ecco allora che, dopo l'intervento del premier Conte , si sta valutando una soluzione che possa tenere tutti dalla stessa parte. Un coprifuoco , con la chiusura dei locali alle 21 o alle 22 , e la Didattica a distanza per i ragazzi delle scuole superiori.

SCUDETTO- "Ci sono tante squadre attrezzate per il titolo, sarà dura e bisognerà lottare fino alla fine". L'allenatore della Juve ha poi aggiunto: "Queste sono gare importanti, i punti pesano, bisogna fare esperienza giocando. Ne stiamo perdendo già qualcuno, ma siamo in costruzione e sono sicuro che torneremo davanti".

Comments