Sciatori ammassati nella funivia a Cervinia: il video

Adjust Comment Print

Se l'attenzione prioritaria è al contenimento dei contagi, la Giunta regionale spiega di essere al lavoro per "trovare soluzioni che permettano la pratica dello sci, in sicurezza, nella prossima stagione invernale, consapevole dell'importanza economica e occupazionale che rivestono le stazioni sciistiche, anche in termini di indotto".

CERVINIA, si AMMASSANO sulla Funivia nonostante il COVID. Sono stati circa 2.200 i primi instancabili appassionati dello sci che non hanno voluto perdersi il privilegio della 'prima giornata', una tradizione per chi ama gli sport invernali. Breuil-Cervinia ha dovuto alzare bandiera bianca, annunciando in giornata che da domani, lunedì 26 ottobre, gli impianti dell'unica stazione già operativa in Valle d'Aosta dovranno chiudere, in attesa dell'ok che il Comitato Tecnico Scientifico dovrà dare in relazione alle linee guida che la Conferenza delle Regioni proporrà per salvare la prima parte della stagione.

Nessuna cosa sugli impianti, "così come sulle piste, dove il distanziamento è naturale". "Ma vista la situazione di quest'anno è mai possibile che non si riesca ad obbligare tutti i comprensori ad utilizzare una sola tessera, ricaricabile da casa!"

Il Papa non è mai stato con i populisti che perseguitano l'omosessualità
Il Papa ha consigliato loro di portare comunque i bambini in parrocchia , senza preoccuparsi dei giudizi altrui. Nel suo discorso, Francesco ha aggiunto: " gli omosessuali hanno diritto di essere in una famiglia ".

Eppure le immagini che arrivano da Cervinia ci raccontano, da una parte, la mancanza del distanziamento sociale agli ingressi, dall'altra le lunghe code alle casse per lo skipass.

Tanti i commenti e le condivisioni di questa foto emblematica, molti utenti lamentano una situazione di code che si ripete ogni anno all'apertura della stagione anticipata a Cervinia.

Comments