Lillo ricoverato per Covid: "Virus c'è e mena forte"

Adjust Comment Print

E' stato lo stesso attore del duo comico Lillo & Greg a rivelare su Instagram di avere contratto il Coronavirus.

"È una cosa che dura venti giorni - aveva detto dall'isolamento domiciliare - con dolori fortissimi alle ossa e alle ginocchia".

"Non lo voglio nascondere, sto a casa perché ho preso questo virus" ha raccontato Lillo Petrolo nel suo intervento al Festival del cinema di Salerno, spiegando: "Io sto a casa perché ho preso questo virus".

Lillo in ospedale, colpito dal Covid: 'Il virus mena'
Lillo Petrolo ricoverato al Gemelli per coronavirus: "Ho abbassato la guardia", 20 giorni in corsia e "dolori fortissimi"

Ma l'attore comico e finissimo autore, nonostante la malattia, ha deciso di essere una sorta di testimonial vivente di quanto sia pericolosa questa fase della diffusione del virus e di come occorra fare estrema attenzione. E' un'influenza moltiplicata per dieci.

Lillo, al secolo Pasquale Petrolo, comunica la diagnosi: ha il covid 19, ha commesso un'imprudenza e non se la passa benissimo. Se lo conosco vuol dire che ho presente la leggerezza che ho compiuto. Attraverso un fumetto ha ammesso: "Mai abbassare la guardia, il virus c'è e mena forte!". La chiusura di cinema e teatri, disposta dall'ultimo DCPM, è ingiusta perché si tratta di luoghi che rispettano tutte le norme anti contagio. Ve lo assicuro!". Durante il festival, poi, il comico ha lanciato anche un appello: "Si può fare tutto, ma in sicurezza. C'entra il fatto di rispettarle!", esclama ancora, prima di concludere: "Lo so, è dura stare h24 attenti a un cecchino che ti segue nascosto con il suo mirino.ma non sarà per sempre!

Nuovo Dpcm, cinema e teatri chiusi
Ieri il ministro Franceschini ha risposto e la sua risposta, vale la pena sottolineare, non è stata una gran risposta. L'impoverimento della mente e dello spirito è pericoloso e nuoce anche alla salute del corpo.

Comments