Addio al batterista dei Pooh, è morto Stefano D'Orazio

Adjust Comment Print

Sono ore di grandissimo dolore, dunque, per Tiziana che, sul proprio profilo Instagram, era solita condividere anche foto private della sua vita insieme a Stefano con cui vivenza un amore lungo e profondossimo.

"Io ho dato la notizia, pensando che fosse già pubblica, non mi sono neanche posto il problema in se".

D'Orazio la scorsa primavera aveva scritto il testo di "Rinascerò rinascerai" su melodia di Facchinetti. Aveva una grande capacità di aggredire i problemi, era un uomo capace di risolvere i problemi, da questo punto di vista non era un artista, che spesso sono abbastanza stravaganti, era un uomo molto concreto. Amava molto scrivere, si ritirava a Pantelleria e scriveva.

Dopo il saluto di soli tre giorni fa all'amatissimo attore Gigi Proietti, la chiesa degli Artisti di Piazza del Popolo a Roma ha accolto anche il feretro di Stefano D'Orazio per l'ultimo caloroso abbraccio al batterista dei Pooh, morto nella notte tra venerdì e sabato a causa del Covid.

Morto Stefano D’Orazio, storico batterista e paroliere dei Pooh
STEFANO CI HA LASCIATO!Due ore fa... era ricoverato da una settimana e per rispetto non ne avevamo mai parlato... oggi... Ma nel frattempo, arrivano i messaggi di cordoglio anche da parte di tanti personaggi della musica e dello spettacolo.

Bobo Craxi ha ricordato così l'amico ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format 'I Lunatici'. E, subito dopo, l'intervento di Roby Facchinetti, un altro dei Pooh, su Facebook: "STEFANO CI HA LASCIATO!".

"In lui ho trovato quel fratello che non ho mai avuto". Mi sono reso conto che il successo che ti dà tantissimo, ti toglie anche tanto con gli interessi.

Non era la prima volta che il palcoscenico dell'Arena di Verona si prestava ad essere utilizzato per le proposte di matrimonio dei vip- Una location così romantica da convincere persino i più scettici: come dimenticare la commovente proposta di matrimonio di Fedez a Chiara Ferragni nel bel mezzo del suo concerto?

"Era ricoverato da una settimana presso la struttura Columbus del Policlinico Gemelli di Roma". C'erano anche Lorella Cuccarini con il marito Silvio Testi, Giampiero Ingrassia, Fausto Brizzi, Roberto Ciufoli, il maestro Gianni Mazza, Marino Bartoletti, Fio Zanotti. Il tutto, con il chiaro intento di minimizzare l'effetto che il Covid avrebbe avuto sulle sue condizioni. A marzo scorso aveva scritto la canzone per Bergamo. A darne la notizia gli amici e colleghi di sempre: Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Red Canzian e Riccardo Fogli.

Comments