Coronavirus, in arrivo il vaccino! Pfizer annuncia: "E' efficace al 90%!"

Adjust Comment Print

Sarebbero pronte 50 milioni di dosi entro la fine di quest'anno e un miliardo e 300 milioni saranno disponibili nel 2021.

Sono lieto di condividere che Pfizer e il nostro collaboratore, Biontech, annunciano risultati di efficacia positivi dal nostro studio di fase 3 - in fase avanzata - del potenziale vaccino Covid-19.

Pfizer - ricorda il Washington Post - ha investito 2 miliardi di dollari di fondi suoi nel progetto. "Mostrano - ha osservato - che la nuova tecnologia utilizzata, basata sull' impiego dell'Rna messaggero funziona nell'indurre la risposta immunitaria". Nel caso del virus responsabile della pandemia la proteina è la Spike, l'artiglio molecolare utilizzato per agganciare le cellule sane e invaderle. Lo afferma in un commento dell'annuncio il virologo Ian Jones, dell'università britannica di Reading, ipotizzando un risultato potenzialmente migliore persino di quello - considerato finora in pole position sul fronte delle speranze anti Covid - fatto filtrare di recente sulla sfondo della stessa fase 3 per il prototipo sviluppato dall'ateneo di Oxford assieme al produttore farmaceutico AstraZeneca e con la collaborazione dell'azienda italiana Irbm di Pomezia.

Il vaccino è frutto della sperimentazione congiunta fatta dalla Pfizer e dalla biotech tedesca BioNTech, che ha diffuso i dati conclusivi della prima sperimentazione (altri test proseguiranno nelle prossime settimane).

Covid, 2 decessi a Reggio. Il bollettino del GOM
I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 39, Catanzaro 34, Crotone 60, Vibo Valentia 9, Reggio Calabria 122 . I casi chiusi, alla luce del decesso di ieri, sono 768 (741 guariti , 28 deceduti).

I risultati dimostrano che il nostro vaccino a base di mRNA può aiutare a prevenire il Covid-19 nella maggior parte delle persone che lo ricevono.

Velocissimi. Come ha spiegato Eric Topol, lo scienziato statunitense che più di tutti si sta spendendo per chiedere di non anticipare i tempi della sperimentazione, se tutto procedesse senza intoppi avremmo almeno un vaccino in uscita prima di fine anno - un traguardo notevole in termini di tempo, dal sequenziamento del virus alla prima dose commerciale in meno di 12 mesi. L'azienda si è già mossa per ottenere l'autorizzazione urgente e secondo le previsioni negli Stati Uniti potrebbe arrivare entro il mese di novembre. È questo l'annuncio congiunto rilasciato qualche ora fa da entrambe le aziende che, inevitabilmente, sta attirando l'attenzione di tutto il mondo scientifico e non solo.

"Oggi è un grande giorno per la scienza e l'umanità".

Comments