Covid, Walter Ricciardi ribadisce: Napoli andava chiusa

Adjust Comment Print

E' una tragedia nazionale annunciata, per un virus che si muove con una rapidità enorme. E anche oggi il docente di Igiene dell'università Cattolica ripete che "sicuramente l'area metropolitana di Napoli è già un'area a rischio, anzi i dati sono addirittura peggiorati". "La Campania è in zona gialla perché è stata fatta una media sui dati regionali", che "poi bisogna vedere se sono tutti quanti confermati".

"La semplice raccomandazione a non muoversi di casa riduce del 3% l'incidenza dei contagi - ha spiegato ieri sera in tv ospite di Fabio Fazio e in un'intervista rilasciata a "la Stampa" - il lockdown del 25%".

Un piccolo attacco viene rivolto a Regioni e sistema sanitario
Un piccolo attacco viene rivolto a Regioni e sistema sanitario

Resta dell'idea che "ci vorrebbe un lockdown a Napoli" Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza per l'emergenza Covid-19. Il rapporto con il ministro della salute continua a essere fitto e rimprovera gli enti locali per una collaborazione non sempre proficua.

L'esperto, poi, ha suggerito di intervenire subito nelle metropoli fuori controllo, soprattutto Milano, Genova, Torino e Napoli: "Servono dei veri lockdown cittadini e spetta ai governatori proclamarli. E per non sprecare questa opportunità è bene che le Regioni collaborino". "Se a questo accompagnamo lo smartworking, che vale un altro 13% e il 15% determinato dalla chiusura delle scuole, si arriva a quel 60% che serve per raffreddare l'epidemia", spiega Ricciardi. "Però in questo momento non c'è nessuna regione che può dichiararsi libera dal rischio di circolazione" del coronavirus Sars-CoV-2. Ricciardi in tal senso parla di disastro: "In molte Regioni si stanno rinviando ricoveri e interventi chirurgici". Per questo, evidenzia Ricciardi, "serve un patto tra istituzioni e cittadini per applicare con rigore le misure già adottate", perché il collasso degli ospedali "si evita solo raffreddando la crescita della curva epidemica". In ogni caso, Ricciardi ammette che "non è facile fronteggiare un'epidemia di questa portata, soprattutto dopo anni di tagli alla sanità". Ed è partito dalle critiche di chi sente di essere stato penalizzato.

Angela da Mondello in commissariato per il video "Non ce n’è (Covid)"
La donna, pochi giorni fa si è recata con una troupe presso il baretto da cui tutto è partito. Con lei è stato denunciato anche il suo agente e promoter.

Comments