Lazio, gestione dei tamponi fatta in autonomia. Biancocelesti a rischio penalizzazione

Adjust Comment Print

Nòcciolo del dibattimento è stato il caos tamponi che, nei giorni scorsi, ha travolto la Lazio di Claudio Lotito. I sette tamponi, come gli altri 95 già acquisiti dalla procura irpina, saranno processati dal laboratorio dell'ospedale "Moscati" di Avellino e le nuove analisi - da quanto apprende l'ANSA - riguarderanno accertamenti su Rna virali estratti dai sette tamponi. Ci sarebbero dei buchi, con notifiche assenti o non adeguate alle procedure da rispettare in materia Covid. Una mancanza grave, visto che nel protocollo federale è previsto esplicitamente il coinvolgimento delle autorità sanitarie per il tracciamento dei contatti diretti di ogni positivo. La gestione sembra essere stata fatta in autonomia, riducendo troppo spesso le comunicazioni ufficiali a una telefonata. Ora resta da capire il motivo di questo allargamento all'indietro dell'indagine, che al momento comunque ha un solo indagato, il presidente del Cda della Futura Diagnostica Massimiliano Taccone, con le ipotesi di reato di falso, frode in pubbliche forniture ed epidemia colposa. Nel caso in cui l'organo giudiziario ravvisasse l'incompletezza della documentazione fornita dal club capitolino, potrebbe provvedere al deferimento della Lazio.

Prenota Spider-Man Miles Morales da GameStopZing e ricevi costumi e bonus digitali
Le tecniche in stile parkour, le innovative interazioni ambientali, il nuovo sistema di combattimento e l'azione cinematografica danno vita a uno Spider-Man che non ha precedenti nel mondo dei videogiochi .

A questo punto, si parla di una possibile penalizzazione.

Comments