Allarme terapie intensive, 12 regioni oltre la soglia critica

Adjust Comment Print

Dove il Covid è più letale?

All'ospedale Maggiore sono attualmente 100 i ricoverati. Non è un caso che questi due parametri divergano nelle due statistiche considerate. "Ma anche se non vengono in ospedale, sono abituati a parlare con i medici al telefono, quindi è ancora molto destabilizzante per le famiglie".

Lo ha detto durante l'ultimo punto stampa Covid Angelo Gratarola, il responsabile Diar emergenze-urgenze di Alisa e primario del San Martino, ma lo stesso concetto è stato espresso, pochi istanti prima, anche dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.

L’ultimo saluto a Stefano D’Orazio. I funerali in diretta su Rai 1
Tornano gli applausi, tornano le voci: " Grazie Stefano, grande Stefano, ciao Stefano " ma a tutti sembra di disturbare. Era ricoverato a Roma in una struttura sanitaria.

Lo studio è uno strumento utile per comprendere se le misure di contenimento della pandemia stiano o no avendo effetto e quantificarne l'entità. Il sospetto è che il Covid-19 agisca come una cartina di tornasole della fragilità dei nostri sistemi sanitari locali. In terapia intensiva, nell'ultima giornata, sono entrati altri 203 pazienti, per un totale di 2.225. La situazione si spiegherebbe dando un'occhiata alla carenza dei posti letto nei reparti di degenza ordinaria. Per i ricoveri in reparto, inoltre, si sfiora il limite del 40%. Di contro, solo tre in più i ricoverati (356 il totale: 118 a Perugia, 103 a Terni, 39 a Pantalla, 38 a Spoleto, 36 a Castello e 22 a Foligno). Secondo il report aggiornato al 2 novembre sono tutte vicinissime alla soglia critica, quella del 30 per cento di posti letto occupati da pazienti Covid-19.

La suddivisione complessiva su base provinciale diventa: 10.492 Alessandria, 5527 Asti, 4229 Biella, 15.472 Cuneo, 8871 Novara, 67.103 Torino, 4491 Vercelli, 3502 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 757 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. Stamane, in particolare, sono stati consegnati i lavori per la realizzazione, al 'Padiglione C' del Policlinico 'G. In Umbria ne sono occupati 64 su 111, in Piemonte 312 su 577.

Comments