Galliani: "Ibrahimovic è un totem, volevo Antonio Conte al Milan"

Adjust Comment Print

"Ne abbiamo parlato assolutamente, le aziende del calcio hanno un calo drastico di fatturato". Temo molto soprattutto per i diritti TV del prossimo triennio. Certamente il calcio è a rischio default, come purtroppo molte altre aziende. Ora lo posso fare con il Monza e sono stato accolto molto bene da tutti. "E' un obiettivo dichiarato, io ero un ultrà del Monza da piccolo". "È stato un pranzo divertente, in cui si è parlato tanto di calcio". Se fosse capitato prima, probabilmente sarei riuscito a portare a termine il mio corteggiamento.

Con Ibra si è fermato il tempo? Non avevo mai messo piede qui, quando ero al Milan. Un giocatore straordinario dentro e fuori dal campo, un totem importante. Bisogna dare atto a Pioli di aver trovato la quadratura del cerchio con il 4-2-3-1, poi sono arrivati dei ragazzi bravi. Anche se sono qui resto milanista, dopo 31 anni non si puo' cambiare bandiera.

Prenota Spider-Man Miles Morales da GameStopZing e ricevi costumi e bonus digitali
Le tecniche in stile parkour, le innovative interazioni ambientali, il nuovo sistema di combattimento e l'azione cinematografica danno vita a uno Spider-Man che non ha precedenti nel mondo dei videogiochi .

A proposito di Milan, Adriano Galliani, storico amministratore delegato rossonero che attualmente ricopre lo stesso ruolo al Monza, ha speso parole al miele nei confronti di Andrea Pirlo, perno dei grandi trionfi del Milan di Berlusconi e Galliani: "Pirlo risente solo dall'assenza di Ronaldo, con lui avrebbe vinto con Crotone e Verona". Quello che mi rende molto orgoglioso è che Andrea Pirlo è un altro dei 'nostri' ragazzi che sono diventati grandissimi allenatori. Ha tutto per diventare un grande allenatore. "Di questo sarà orgoglioso anche Berlusconi".

Comments