Addio Maradona, Ceci rivela: "È stato lasciato solo per una vita intera"

Adjust Comment Print

A Napoli sono proseguiti per gran parte della notte e continuano, anche questa mattina, gli omaggi a Diego Armando Maradona.

Stefano Ceci, manager e amico di sempre del Pibe de Oro, intervenendo ai microfoni di Radio Kiss Kiss ha parlato di Diego Armando Maradona. La bara sarà ora portata al cimitero Jardin de Bella Vista, dove sono sepolti anche i genitori dell'ex Pibe de Oro, per la tumulazione. Oltre ad occuparsi di questo episodio, l'avvocato e cognato del calciatore ha dichiarato che cercherà di appurare se ci siano state colpe nei soccorsi, il tutto in quanto l'ambulanza avrebbe tardato di mezz'ora il suo arrivo quando Maradona si è sentito male nella sua abitazione: "Questo fatto non può passare inosservato, chiedo che vengano fatte delle investigazioni" ha dichiarato lo stesso Matias Morla su Twitter. Shilton, tuttavia, ammette che Maradona è stato "il più grande giocatore che abbia mai affrontato".

Una folla oceanica all'esterno della Casa Rosada, dove era stato posto il feretro di Maradona.

Morte Maradona, minuto di silenzio in Serie A nel prossimo turno
La notizia della scomparsa di Diego Armando Maradona ha scosso il mondo del calcio e non solo. Diego Armando Maradona se n'è andato, quello che è stato il suo popolo gli renderà omaggio.

"Negli ultimi tempi si è lasciato andare, non si sentiva più Maradona. Diego ha la capacità di unire tutti i napoletani", ha sottolineato de Magistris stamattina a Radio anch'io sport. Diego Armando Maradona muore per la sua famiglia, prima di tutto, ma se ne va anche per la storia che ha già raccontato ampiamente le gesta e le imprese di chi il pallone lo accarezzava come nessun altro al Mondo e come nessun altro nel tempo ha saputo dedicare.

Fernandez spiega poi la dinamica dello scatto: "Se vedi la foto, ho solo alzato la testa perché mi hanno chiamato". "Ma sono rattristato nell'apprendere della sua morte in così giovane età", ammette Shilton. Moltissimi ricordano il dolore collettivo della città facendo delle foto davanti al ritratto di Maradona che è proprio al centro della galleria di statue dei re di Napoli, diventando idealmente il nono sovrano raffigurato.

Comments