Test rapidi alle Rsa covid-free per le visite dei familiari

Adjust Comment Print

In tale contesto il ministero fornisce ulteriori indicazioni, in coerenza con quanto previsto dal rapporto dell'ISS "Indicazioni ad interim per la prevenzione e il controllo dell'infezione da SARS-CoV-2 in strutture residenziali sociosanitarie e socioassistenziali", versione del 24 agosto 2020, per garantire uniformità di applicazione delle disposizioni e per assicurare il pieno accesso in sicurezza di parenti e visitatori presso le strutture residenziali socioassistenziali, sociosanitarie e hospice.

"Con il nostro ordine del giorno la Regione dovrà 'dare indirizzo' alle strutture protette della Lombardia (Rsa, Rsd ecc.) di riaprire alle visite dei parenti, in sicurezza, utilizzando i tamponi rapidi e implementando così le linee guida che il Ministero della Salute ha emanato solo poche ore fa", spiega il consigliere dem e vicepresidente dell'assemblea lombarda Carlo Borghetti. "Questi test possono essere effettuati direttamente in loco e, in caso di esito negativo, i visitatori sono autorizzati ad accedere alla struttura".

Coronavirus, le persone guarite devono fare il vaccino?
La circolazione del virus è ancora alta, attenzione a non scambiare il primo raggio di sole con lo scampato pericolo. Certe categorie dovranno essere messe in sicurezza, come anziani, forze dell'ordine , ospiti delle Rsa , sanitari.

"Per ristabilire gli accessi in sicurezza - si legge nella circolare ministeriale, firmata dal sottosegretario alla Salute Sandra Zampa - si raccomanda di promuovere strategie di screening immediato: un contatto fisico sicuro può arrecare beneficio agli ospiti in generale ed a quelli cognitivamente deboli in particolare".

Il documento, approvato dal Comitato tecnico scientifico, spinge a sviluppare e a diffondere "buone pratiche nella gestione dei contatti e della rete sociale degli ospiti, sia in presenza che a distanza, e modalità per valutarne l'impatto in termini di efficacia e di sicurezza". In questa congiuntura anche i familiari hanno dovuto affrontare la distanza dal proprio caro e la conseguente difficoltà ad offrire sostegno e supporto affettivo in un momento particolarmente difficile.

Comments