Burioni battuta su Covid e Roma: "Su Twitter non si possono fare"

Adjust Comment Print

Ecco il video del suo appassionato intervento del 13 dicembre nel programma di Fabio Fazio. Il 10 gennaio 2020 è stato isolato e caratterizzato il virus che ha causato questa terribile pandemia.

Quando la mole di proteste, insulti e altre esternazioni verbali è arrivata nella timeline di Roberto Burioni, quest'ultimo ha dato una spiegazione a quelle sue parole sulla Roma: "Su Twitter non si possono fare battute".

Covid Usa, Fda autorizza vaccino Pfizer-BioNTech
E sono il sesto ad approvare il vaccino Pfizer-BioNTech dopo Gran Bretagna , Bahrein, Canada, Arabia Saudita e Messico . Giorni frenetici per gli Stati Uniti , il paese più colpito dalla pandemia sia per casi che per decessi.

"Gli effetti sulla diffusione del virus potrebbero essere rapidissimi, verosimilmente anche entro 1 mese da una vaccinazione di massa". Bisogna accettarlo", scrive Burioni, aggiunge successivamente: "Avevo fatto il voto che non avrei twittato di calcio fino all'approvazione del vaccino. "L 'efficacia molto elevata negli anziani è di fondamentale importanza ". All'interno dello studio sono morte 6 persone: "4 erano nel gruppo dei non vaccinati, 2 nel gruppo dei vaccinati e sono morte per motivi che nulla hanno a che vedere con il vaccino". Non ci sono stati eventi avversi gravi. Non ci sono stati effetti collaterali gravi, si sono verificati effetti non gravi che sono passati da soli. Nel rispondere ad un tweet di un tifoso, Burioni si è giocato la carta dell'ironia con una battuta infelice: "no, meglio il Covid - 19 dell'As Roma". Bisogna vaccinare il maggior numero di persone nel più breve tempo possibile.

Comments