Gianluca Vacchi figlia: su Instagram le prime foto di Blu Jerusalema

Adjust Comment Print

Con l'occasione, però, Gianluca ha anche voluto condividere un aspetto della salute di Blu Jerusalema che, purtroppo, è nata con una particolare malformazione! "Sono la mia vita", ha scritto sotto la foto. Le foto sono state realizzate per la copertina dello spagnnolo Hola, dunque Vacchi le ha condivise sui social. Jerusalema, infatti, ha la palatoschisi, una malformazione del palato per cui verrà operata a breve. E ora, in un post su Instagram, l'influencer ha rivelato che la piccola è nata con una malformazione al palato. Entrambi o solo uno dei due. Tale patologia è una malformazione al palato molle ed al palato duro, nel quale compare una fessura che, a tempo debito, viene chiusa con un delicato ma fattibile intervento chirurgico.

A tre mesi dalla nascita della loro prima figlia, Gianluca Vacchi e la compagna Sharon Fonseca hanno deciso di mostrala ai loro fans tramite le pagine della famosa rivista spagnola Hola. Al tempo stesso, Vacchi e la compagna hanno deciso di sensibilizzare il pubblico sul tema e aiutare le associazioni che supportano le famiglie alle prese con lo stesso problema.

In molti hanno criticato questa scelta dell'imprenditore e della modella venezuelana che, durante la gravidanza, avevano invece condiviso ogni dettaglio. Siamo molto felici che finalmente la incontriate: è nata con una palatoschisi.

Coronavirus, il bollettino di oggi: 352 decessi, sale il tasso di positività
Ma le cose stanno davvero così? "Dobbiamo metterla sotto controllo", ha detto parlando a Sky News. Fino ad ora non è stato ancora rilevato in Italia .

"Siamo grati di avere un team medico straordinario per la nostra piccolina e che quando arriverà il momento saremo in grado di farla operare e quindi di farle vivere una vita completamente normale", ha aggiunto.

Vacchi ha riconosciuto di essere in una condizione vantaggiosa per affrontare questa situazione, ma è consapevole che non tutte le famiglie possono permetterselo. Per questo motivo che abbiamo deciso di cogliere questa opportunità per diffondere consapevolezza e sostenere fondazioni come Operation Smile, che si occupano di aiutare le famiglie in questa situazione.

Comments