Ritorna la zona rossa fino al 6 gennaio, Capodanno sorvegliato speciale

Adjust Comment Print

Da oggi, giovedì 31 dicembre, fino al 3 gennaio compreso la Lombardia, come tutte le regioni d'Italia, torna in zona rossa stando al Dpcm di Natale entrato in vigore dal 24 dicembre. Unica differenza, il prolungamento del coprifuoco dalle 5 alle 7 del mattino solo per stanotte.

Dopo il Natale, ci avviciniamo a larghi passi a un capodanno che promette di essere decisamente sottotono rispetto a quelli a cui siamo tutti abituati.

Nel dettaglio, gli spostamenti sono ammessi soltanto per esigenze di lavoro, salute o necessità. Permesse le visite a parenti e ad amici. Cosa si può fare e cosa non si può fare da oggi in poi?

Errore durante la somministrazione del vaccino, iniettate 5 dosi a 8 persone
Errore clamoroso fatto dal personale medico di una casa di riposo che hanno iniettato 5 dosi di vaccino covid Pfizer a 8 persone. Quattro di loro sono ora ricoverati in ospedale in via precauzionale.

In quali casi è possibile spostarsi nella seconda casa nel periodo dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021? Allora, quindi, si potrà uscire dalla propria abitazione senza autocertificazione ma è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dai comuni di residenza. Quasi nessuno. Bar, ristoranti e le altre attività di ristorazione sono aperti esclusivamente per la vendita da asporto e per la consegna a domicilio. Tra questi, alimentari, computer, tabacchi, benzinai, ferramenta, articoli igienico-sanitari, librerie, edicole, cartolerie, farmacie, profumerie, negozi di fotografia, lavanderie e parrucchieri. Questo però solo quando non sia possibile assicurare la necessaria assistenza tramite altri soggetti presenti nello stesso comune o regione. Resta il divieto assoluto di assembramenti. Ricordiamo anche che l'autodichiarazione è anche in possesso degli operatori di polizia e può essere compilata al momento del controllo. Un caleidoscopio di colori che piace tanto al premier, Giuseppe Conte, a tal punto che ha già annunciato che per alcuni mesi si andrà avanti così. Non è previsto un numero massimo di partecipanti. Come è noto, nei giorni in zona rossa (che poi sarebbe di fatto un lockdown, anche se nessuno lo dice) sono poche le attività commerciali aperte e tante le limitazioni agli spostamenti. Rimane il divieto di assembramento, l'obbligo di mascherina e di distanziamento.

Controlli. L'attenzione delle forze dell'ordine si concentrerà ancora sugli spostamenti. Le pattuglie sono pronte a intervenire anche sulla base delle segnalazioni di vicini di casa di schiamazzi e musica ad alto volume. Serrande abbassate per i centri estetici. Anche il coprifuoco ha subito variazioni. Pattugliamenti anche per la verifica delle autocertificazioni. A San Silvestro e a Capodanno (venerdì 1 gennaio) si applicano su tutto il territorio nazionale le disposizioni previste per le "zone rosse". Per lui una multa di 533 euro (e non 400 poiché in auto).

Comments