Andrea Zenga parla del padre, Walter si difende "Giudicate senza conoscere"

Adjust Comment Print

"Per tutti quelli che mi hanno inviato insulti, scritto cose volgari sotto le foto dei miei figli, per tutti voi che giudicate senza conoscere".

L'ingresso nella Casa del Grande Fratello Vip di Andrea Zenga è stata giustificata da due fattori: da un lato la sua partecipazione a Temptation Island Vip del 2018, nella quale tra l'altro figurava anche come tentatore Pierpaolo Pretelli; dall'altro, i suoi "nobili natali" in quanto figlio di Walter Zenga detto Spiderman, portiere dell'Inter e della Nazionale Italiana. Andrea ha però confessato che l'eventualità di un incontro in diretta nel corso del Grande Fratello Vip lo lascia un po' perplesso perché tema che risulti come qualcosa di forzato: "Sono un po' prevenuto, senza tv non so se verrebbe da me, se verrà".

Walter Zenga, di fronte ai messaggi che starebbe ricevendo sui social, sul suo profilo Instagram, ha pubblicato un post con cui replica a tutti coloro che gli stanno scrivendo dopo aver ascoltato le parole pronunciate dal... Alfonso Signorini ha spronato al meglio delle sue possibilità Andrea, spiegandogli di come la sua natura genuina e il suo carattere lo abbiano reso un personaggio ormai amato ben oltre il cognome, che anzi sembra pesare sempre di meno sulla sua popolarità. "E quando la tua vita sarà un esempio, ti renderai conto che non avrai voglia di parlare della mia" queste le parole di Zenga sui social.

Pres. Atalanta: "Papu Gomez, argomento chiuso. Gasperini resterà a vita"
Per quanto riguarda i ragazzi da mandare a giocare in Italia concorderemo con l'allenatore come muoverci. Il Papu ha rotto completamente con Gasperini e potrebbe lasciare l'Atalanta già a gennaio.

"Non ho ricordi di infanzia con mio padre, li ho con mia madre e mio fratello", aveva detto in un video l'inquilino della Casa di Cinecittà. Il gieffino ha continuato dicendo di non voler passare da vittima dopo la puntata. "Sono cresciuto con mia mamma che ha gli attributi e ha cresciuto me e mio fratello e devo la vita a lei", ha aggiunto, "chi non c'è stato e non vuole entrare nella mia vita, deve entrare per volere". E questo perché "essere genitore deve rappresentare un desiderio e non certo una costrizione". "Io mi reputo molto fortunato a essere cresciuto con mia mamma, devo la mia vita a lei".

Parla della mia vita quando la tua sarà un esempio.

Comments