Signal, aumento degli utenti dopo critiche a Whatsapp

Adjust Comment Print

Il sito WABetaInfo segnala che gli utenti delle versioni beta di WhatsApp web e Android stanno già testando una funzionalità che consente l'uso del servizio senza che il telefono associato sia permanentemente connesso.

Whatsapp, nuove regole sulla privacy per l'applicazione di messaggistica istantanea più diffusa al mondo. Gli utenti devono accettare le nuove regole per continuare ad usufruire della piattaforma. Sono molte, globali e popolari come Instagram, Boomerang, Messenger, Thread, compresi i negozi Facebook e le aziende che gestiscono i diritti di Oculus, il visore e gli apparati per la Realtà virtuale, il business del futuro. D'altronde, già nel 2016 era stata attivata una condivisione dei dati tra Facebook e WhatsApp, ma ora gli utenti sembrano avere una sola opzione, quella di accettare la nuova policy sulla privacy.

Detto questo, l'unione tra Facebook e WhatsApp dopo l'acquisizione del 2014 è destinata a farsi sempre maggiore (ma d'altronde non bisogna certo stupirsi) come dimostra l'avviso in app in cui si invita a sottoscrivere i cambiamenti dei termini di servizio di WhatsApp entro l'8 febbraio.

Volete sapere come WhatsApp condivide i vostri dati con tutta la grande famiglia di Facebook?

Vaccini, da lunedì arrivano quelli Moderna: si conservano anche a 2 gradi
L'agenzia europea del farmaco ( Ema ) ieri 6 gennaio , ha dato il via libera al vaccino anti-Covid di Moderna . Dunque dalla prossima settimana arriveranno nel nostro Paese le prime dosi del vaccino .

Il co-fondatore di Telegram sostiene che, di fronte a questa incapacità di competere con la sua applicazione in termini di qualità e privacy, queste aziende sembrano aver optato per il "marketing nascosto", prendendo come esempio che recentemente diversi bot a pagamento hanno aggiunto informazioni distorte nel Articolo di Wikipedia dedicato a WhatsApp. Infatti accettando la nuova informativa per la privacy, accetterà di condividere le sue informazioni con Facebook. Stiamo lavorando coi provider per risolvere il problema il più velocemente possibile.

C'è un'app, in particolare, che ha ben pensato di cogliere la palla al balzo e di approfittare del momento di impopolarità di WhatsApp per attrarre a sé nuovi utenti.

WhatsApp ci tiene a specificare che i messaggi rimarranno privati ed archiviati nella memoria dello smartphone: una volta inviati, vengono eliminati dai server.

Sono bastate due parole di Elon Musk, secche e senza alcun dettaglio aggiuntivo: "Use Signal", usate Signal.

Comments