Taglio alla fornitura dei vaccini in Italia, coinvolta pure la Sicilia

Adjust Comment Print

Il Commissario per l'emergenza Covid ha aggiornato la tabella di marcia delle distribuzioni alle Regioni del vaccino Pfizer-BiNTech dopo che le aziende avevano comunicato, nel pomeriggio di venerdì 15 gennaio, che avrebbero unilateralmente ridotto del 29% le fiale destinate all'Italia nel corso della prossima settimana. Si partirà da coloro che ricevettero la prima, il 27 dicembre, V-Day in Italia e in Europa, e via via tutti gli altri.

Confermate, invece, le somministrazioni delle prime 5.300 dosi del vaccino di Moderna che inizieranno domani lunedì 18 gennaio.

Antonella Elia, la Boccoli l’accusa di ipocrisia: "Non hai avuto un tumore"
Nuova bomba contro Antonella Elia , opinionista del Grande Fratello al centro della bufera per lo scontro con Samantha De Grenet . Quindi mi piacerebbe moltissimo che tu tornassi un po' indietro sui tuoi passi e chiedessi scusa .

La settimana entrante verranno quindi garantiti tutti i richiami, ovvero la seconda dose per completare la vaccinazione, sia del personale che lavora nella sanità regionale sia degli operatori e dei degenti delle CRA. Dalla prossima settimana arriveranno 10.530 dosi. La Puglia ha nei suoi frigoriferi ancora 17.285 vaccini. A sottolineare l'importanza del momento non sono voluti mancare il sindaco Simone Calamai e l'assessore alle politiche sociali del Comune di Montemurlo, Alberto Fanti. Per questo, rileva l'ente, ci si aspetta che possano accadere delle morti molto vicine alla data di somministrazione del farmaco senza però essere collegate al Comirnaty: ogni settimana muoiono mediamente 400 ospiti di case di cura per cause naturali e legate alle gravi condizioni di salute. Siamo in contatto costante con il commissario Arcuri e il ministro Speranza, perché si tratti davvero di un caso isolato in conseguenza del quale si aumentino le forniture successive o almeno si garantiscano le dosi programmate.

Di seguito la ripartizione delle dosi che verranno consegnate alle Regioni ed il confronto con il precedente piano di consegne.

Comments