Cristiano Ronaldo e Florentino Perez, incontro a Torino - Sportmediaset

Adjust Comment Print

E' il giorno della vigilia per la Juventus, che domani sera affronterà il Napoli nella finale di Supercoppa Italiana.

Insomma, si si sono visti, si sono parlati e si sono goduti due chiacchiere tra vecchi e buoni amici. Il giorno dopo, alla Continassa, è tempo di riflessioni di analisi, di una sconfitta netta che il popolo bianconero non avrebbe mai voluto incassare contro Antonio Conte - ex condottiero, amato e odiato per essere passato all'Inter - e l'altro ex Arturo Vidal. La prestazione offerta contro la Juventus mostra un collettivo che risponde ai dettami del tecnico salentino ed è consapevole della propria forza.

Vaccinazione anti-covid, istituita piattaforma per agevolare la distribuzione dei vaccini
A distanza di venti giorni dall'iniezione della prima dose , si completa il processo di immunizzazione per 720 cittadini. Il rischio concreto, conclude Fontana, "è quello di vanificare la prima vaccinazione in caso di mancato richiamo".

Che in conferenza non dà indicazioni sulla formazione, a parte annunciare la titolarità di Szczesny. Difende stretto e noi dovremo esere bravi. A distanza di un solo anno e mezzo, possiamo dire senza troppi giri di parole che la risposta è 'sì'. Qualche partita di sbandamento ci èuò stare, ma noi vogliamo lottare per il decimo scudetto consecutivo. Tanto che indiscrezioni di calciomercato parlano di un immediato assalto via intermediari approfittando della delicata situazione economica e societaria dell'Inter che ha per ora frenato ogni trattativa fronte rinnovi: a chi è vicino al classe '97 sardo sarebbe stata prospettato un contratto fino al giugno 2025 da ben 7 milioni di euro netti a stagione, più o meno il doppio di quanto percepisce attualmente.

Comments