Lombardia e Sardegna in zona arancione. Ecco la nuova mappa delle regioni

Adjust Comment Print

Ricordo che ancora prima della firma dell'Ordinanza del ministro Speranza avevo già iniziato a contestare i calcoli per l'inaccettabile discrasia sia sull'incidenza che sull'occupazione delle TI. Si tratta di Abruzzo, Calabria, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Veneto, Piemonte, Puglia, Sardegna, Umbria, Valle d'Aosta. La Lombardia ha confermato il ricorso al Tar contro la classificazione in zona rossa a causa di un errore nei dati sui contagi da Covid. Fonti di stampa affermano che la seconda riunione non era prevista, fatto sta che la Lombardia ottiene il passaggio in zona arancione e al termine della prossima settimana, se i dati resteranno buoni come ora, si passerà in zona gialla. Il cambiamento di zona della Regione, largamente atteso, è annunciato dal presidente Attilio Fontana, che ha ricevuto da Roma la decisione sul riposizionamento. Sarebbe bastata da parte del Ministero, la volontà di sospendere per approfondire, mentre non è stato così e si sta cercando di ribaltare sulla Lombardia un errore che non ha compiuto. Da una parte Regione Lombardia, con il governatore Fontana che accusa il sistema di tracciamento di competenza dell'Istituto Superiore di Sanità, dall'altro lato della barricata il Ministero della Sanità e la solita offensiva delle opposizioni regionali, che dall'inzio della pandemia non perdono occasione di attacare la Giunta Fontana. Come mai è esploso un vero e proprio caso lombardo, che ha costretto la Regione a restare in zona rossa per una settimana? Ricostruzione smentita da Palazzo Lombardia: "Nessuna rettifica - chiarisce in un'intervista a Repubblica l'assessore al welfare e vicepresidente di Regione Letizia Moratti - a seguito di un approfondimento relativo all'algoritmo dell'Iss, condiviso con lo stesso, per l'estrazione dei dati per il calcolo dell'Rt, abbiamo inviato la rivalorizzazione di dati richiesta che ci auguriamo porti alla revisione dell'assegnazione di zona rossa".

Terremoto 7.0 a sud delle Filippine, nessun'allerta tsunami MANILA
Una fortissima scossa di terremoto si è verificata poco fa fra Filippine e Indonesia , poco a largo delle isole Talaud . Non è stato segnalato un allarme tsunami in seguito al terremoto .

Il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, e il sindaco di Varese, Davide Galimberti, invocano una class action di commercianti ed esercenti per la zona rossa "superflua" che ha condannato i negozi a chiudere inutilmente l'attività per una settimana. Quindi contesto in maniera più vibrata le false notizie che girano circa presunte irregolarità nella trasmissione. Come se il tutto non fosse già abbastanza grave, sono arrivati perfino a fare ricorso al Tar lamentandosi di un sistema iniquo. I medici, che inseriscono i dati nel sistema informatico MaInf, non sempre lo compilano anche motivatamente, come può capitare per la febbre sulla cartella clinica di un ricoverato. Ciò è stato fatto permettendo il cambio di colore con misure meno restrittive. Entro pochi giorni anche migliaia di studenti torneranno in aula e ci si attende che il sistema di pubblico trasporto possa consentire che ciò avvenga con la massima sicurezza. Ed è su quell'errore che si è consumato lo scontro politico e non solo, con i commercianti che ora minacciano una class action per i danni immotivati che hanno subito.

Comments