Morto Raffaele Cutolo, era il camorrista più famoso d’Italia

Adjust Comment Print

Camorra, Cutolo è deceduto questa sera alle ore 20.21 all'ospedale Maggiore di Parma: aveva 79 anni. L'allore giudice istruttore del tribunale di Napoli il 28 luglio 1988 firmò un lungo atto d'accusa: era l'ordinanza di oltre 1500 pagine con cui venivano rinviati a giudizio Cutolo e altri 14 imputati, in cui si raccontava come figure apicali della Dc avevano portato avanti una trattativa sul caso Cirillo con il padrino e fondatore della Nco. La famiglia adesso sta andando a Parma, dove era ricoverato nel reparto ospedaliero del carcere.

L'ex boss era malato da tempo, negli ultimi mesi è stato protagonista dell'accesa polemica riguardo alla possibilità di consentire l'uscita dal carcere dei detenuti malati, per permettere una detenzione domiciliare o in una struttura specializzata.

Carcere
Carcere

Ad agosto dello scorso anno, Cutolo era stato ricoverato in ospedale a causa dell'aggravarsi delle sue condizioni di salute. Oggi, infine, l'uomo ha perso la vita a 79 anni. Ma soprattutto come, nonostante l'età, Cutolo fosse ancora un simbolo.

Negli ultimi anni dopo il silenzio in cui erano ormai da tempo, i familiari di Cutolo (tranne la sorella, Rosetta Cutolo, che invece è chiusa nel suo silenzio e ormai da tempo non si espone) hanno iniziato a farsi sentire nuovamente chiedendo per il congiunto - le cui condanne sono ormai tutte definitive - la revoca del regime carcerario duro, poiché ritengono che le sue condizioni di salute non sono compatibili con la rigidissima disciplina del 41 bis.

Ricciardi, la richiesta al Ministro Speranza: "Urgente lockdown nazionale"
Covid , Walter Ricciardi è intenzionato a chiedere al ministro Roberto Speranza " un lockdown totale immediato per tutta Italia ". Con le varianti che intralciano la lotta al virus.

Comments