Campania in zona arancione da domenica: chiusi confini comunali, bar e ristoranti

Adjust Comment Print

"Era inevitabile tornare in zona arancione e poi in zona rossa".

Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, rispondendo ai giornalisti a margine di un appuntamento a Salerno.

È arrivata l'attesa ufficialità del cambio dei colori delle Regioni in seguito ai dati del monitoraggio settimanale realizzato da Istituto superiore della Sanità e Ministero della Salute che ha mostrato una situazione epidemiologica in peggioramento.

Nella giornata di oggi il Ministro della Salute Roberto Speranza firmerà l'ordinanza con la quale passano in area arancione le regioni Campania, Emilia Romagna e Molise.

Con la zona arancione bar e ristoranti sono chiusi per la consumazione sul posto, ma restano aperti per l'asporto dalle 5 alle 22.

Governo, Draghi ottiene la fiducia anche dalla Camera
L'altro Matteo si candida invece a essere la "casa del buonsenso", vale a dire dei "riformisti" che in Francia guardano a Macron. Per il momento però l'ex ministro degli Interni perde un deputato: Gianluca Vinci vota no e passa con Fratelli d'Italia .

Sono consentiti gli spostamenti fuori dai Comuni fino a 5.000 abitanti, entro i 30km e non verso i capoluoghi di Provincia.

Rimane la possibilità di spostarsi liberamente all'interno del Comune in cui si abita, sempre in rispetto del coprifuoco notturno, e di fare una visita al giorno a casa di parenti o amici (sempre all'interno dello stesso Comune) per due persone più minori di 14 anni e persone conviventi non autosufficienti.

A partire da domenica 21 febbraio la Campania sarà nuovamente zona arancione.

Nell'ultima settimana l'indice rt è tornato a salire in tutta Italia, secondo il report Iss-Ministero, l'indice di contagiosità è stato pari a 0,99 (range 0,95- 1,07).

Comments