Vaccinazione massiva, da domani via alle prenotazioni con Poste Italiane

Adjust Comment Print

Ma più spediti. E si parte tra poche ore (dalle 8 di venerdì 2 aprile) con il nuovo sistema di prenotazione grazie alla collaborazione tra Regione Lombardia e Poste Italiane.

"Dal 15 aprile apriremo poi le prenotazioni per 70-74enni, che sono 546mila e che saranno tutti vaccinati entro il 12 maggio, ma se avremo ulteriori forniture di vaccino, come è verosimile, pensiamo di salire alle 65mila somministrazioni al giorno - ha aggiunto Bertolaso -". Gestiremo così le vaccinazioni a distanza, cioè con Unità Mobili per i quali abbiamo coinvolto Areu. Importante è inoltre l'integrazione tra la piattaforma dell'Esercito che gestisce l'approvvigionamento dei vaccini e la piattaforma di Regione Lombardia.

"Stiamo parlando di proiezioni - ha precisato Bertolaso - che dipendono da quante dosi avremo". Le somministrazioni dovrebbero poi partire dal 12 aprile, finite le somministrazioni delle prime dosi agli over 80. "Avendo la certezza in questo caso dei vaccini disponibili fino a fine aprile, possiamo affermare che potranno essere vaccinate entro 26 aprile" tutte le persone tra i 75 e i 79 anni, "ammesso che si registrino tutte". La vaccinazione di questa particolare categoria di persone viene effettuata dalle strutture ospedaliere che hanno in cura i cittadini estremamente fragili, dai medici di medicina generale, previa condivisione con l'Ats di riferimento, e dai centri vaccinali, con l'utilizzo di Pfizer o Moderna.

Tutta la Francia in zona rossa
Gli studenti universitari potranno continuare ad andare all'università un giorno alla settimana. Dal 26 aprile previsto il rientro per materne ed elementari con medie e licei a distanza.

Per quanto riguarda la fascia 50-59 anni, 1.592.070 lombardi, "con 65 mila somministrazioni al giorno, le prenotazioni apriranno il 15 maggio, e le somministrazioni andranno dal 10 giugno al 16 luglio; mentre con 144 mila somministrazioni al giorno le prenotazioni apriranno il 30 aprile, e le somministrazioni saranno dal 19 maggio al 7 giugno", dice ancora l'ex capo della Protezione civile. La nostra sarà un'operazione tipo Israele, immunizzando le categorie più a rischio cioè dai 60 in su. "La Lombardia prevede di chiudere la campagna vaccinale con almeno la prima dose somministrata a tutti i cittadini entro il 18 luglio, se i vaccini previsti saranno consegnati".

"Finora abbiamo somministrato 1,6 mln di dosi e il 63% degli over 80 ha ricevuto almeno una dose, il 28% anche la seconda ha aggiunto Fontana -". Quattro le opzioni: ci si potrà prenotare collegandosi al sito www. prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it e accedendo con la tessera sanitaria. "Stiamo dunque procedendo in maniera positiva e siamo confidenti che presto arriveranno maggiori quantità di vaccino necessarie ad affrontare la fase della vaccinazione massiva, cruciale per il futuro prossimo della nostra Regione". Il quarto, infine, si riferisce alla rete degli oltre 4.000 portalettere presenti in Lombardia.

Comments