È ancora rossa la Pasqua italiana

Adjust Comment Print

- Può andare nella seconda casa soltanto chi dimostra di averne avuto titolo (quindi ne è proprietario o affittuario da una data antecedente al 14 gennaio 2021).

Da oggi l'Italia è in zona rossa nazionale e vi resterà per tutto il weekend di Pasqua, lunedì di Pasquetta compresa.

Ci sono però attività liberamente consentite. Anche a Firenze assembramenti 'spontanei' si sono creati davanti a supermercati e mercati, anche come effetto dei contingentamenti degli ingressi e in altri luoghi le persone in piedi ad aspettare il turno arrivavano ad occupare gli incroci delle strade: scene che ricordano quanto visto durante il primo lockdown della primavera scorsa.Compito dei 70mila uomini delle forze dell'ordine in campo è anche quello di vigilare per il divieto di spostamenti anche nel proprio Comune, se non per urgenza, attività motoria vicino a casa o per andare a trovare parenti oppure amici in massimo di due persone (i minori di 14 anni conviventi non si considerano nel conteggio).

BAR E RISTORANTI - Restano chiusi. Sarà sempre possibile rientrare alla propria residenza, domicilio o abitazione. Il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, in particolare, si dice "convinto che gli impegni che sono stati assunti verrano rispettati e che dal 12 o 13 aprile inizierà questa grande operazione e riusciremo a dire basta a queste troppo limitazioni che stiamo subendo".

Portare fuori il cane o l'animale da compagnia: senza assembramenti e mantenendo la distanza di un metro.

Usa, nuovo assalto a Capitol Hill: ucciso un agente
La polizia ha informato in seguito che uno dei due poliziotti ha purtroppo perso la vita, anche se non è ancora chiaro quale. Le autorità hanno invitato le persone all'interno dell'area a stare lontano da porte e finestre per precauzione.

L'attività motoria all'aperto è consentita, ma solo svolta individualmente e in prossimità della propria abitazione.

Attività sportiva: corsa o bicicletta anche fuori Comune ma solo per esigenza di seguire un percorso (non per raggiungere una destinazione diversa). Non si può andare nella seconda casa con amici e parenti. Un solo parente adulto può spostarsi per prestare assistenza ad una persona non autosufficiente che non risulti assistita in quel periodo. Si possono consultare le FAQ pubblicate sul portale della presidenza del Consiglio.

E aldilà di multe o provocazioni, sul fronte politico invece si guarda già alle prossime settimane. Aperti farmacie e parafarmacie, edicole e tabacchi, anche nei centri commerciali.

Anche in questa occasione viene concessa una deroga per la visita ad amici e parenti.

I bar e i ristoranti possono stare aperti ma non possono effettuare il servizio al tavolo, sono consentiti l'asporto (fino alle 18 per esercizi con codice ATECO 56.3 come bar, pub, birrerie, fino alle 22 per tutti gli altri) o le consegne a domicilio senza limiti di orario. Molto in sintesi, seconde case non accessibili a chi non risiede in Marche, Toscana, Sardegna, Valle d'Aosta, Provincia autonoma di Bolzano. In Campania i residenti non possono spostarsi. Se la verifica di metà mese darà esito positivo e dunque torneranno le zone gialle, si potrebbe valutare la riapertura di cinema e i teatri con le regole che erano già previste nel precedente decreto: prenotazione obbligatoria, massimo 200 spettatori al chiuso e 400 all'aperto. In Sicilia si entra solo con tampone negativo effettuato 48 ore prima dell'arrivo. Importante: in tutti i casi, nelle seconde case possono trasferirsi solo gli appartenenti del nucleo familiare, senza parenti non conviventi o amici.

Comments