Covid, Sicilia da oggi "rossa" come il resto d'Italia: divieti e concessioni

Adjust Comment Print

Da oggi la Sicilia è "zona rossa" come il resto d'Italia. "I dati dell'andamento epidemiologico in città, al momento forniti dagli uffici tecnici, sono preoccupanti".

"In queste ore continuano ad arrivare persone con insufficienze respiratorie - dice il medico Giovanni Luca D'Agostino - magari pensateci mentre domani organizzate la grigliatina di nascosto con gli amici, sentendovi 'paladini' che si battono per la libertà".

L'unico dato positivo e' rappresentato dal calo percentuale del numero delle vittime: nella settimana passata i morti sono stati 114, il 25,5% in meno rispetto ai 153 della settimana precedente.

Denise Pipitone, martedì l’esito del confronto col gruppo sanguigno di Olesya
Da allora ci sono stati avvistamenti (14 ottobre 2004 a Milano), indagini e processi, ma mai nulla di concreto. Il riferimento della donna è proprio alle segnalazioni passate, che però non hanno portato da nessuna parte.

I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono stati 19.939 tamponi calcolati. In totale, dall'inizio della pandemia, sono 177.641.

Negli ospedali i ricoverati sono 1.183, 56 in più rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 158, 5 in più. Non basta. Secondo stime non ancora ufficiali i contagi nel capoluogo avrebbero superato la settimana scorsa i 250 casi ogni centomila abitanti, un'incidenza che determina l'adozione della zona rossa.

I dati relativi ai contagi da Coronavirus nell'ultima settimana in Sicilia, elaborati dalla Protezione Civile, mostrano un ulteriore peggioramento della situazione. Sale anche il numero degli attuali contagiati, pari a 22.852, 5.852 in più. Non si superavano la soglia dei 7000 nuovi positivi in una settimana dallo scorso 24 gennaio. Sono 20.871 le persone in isolamento domiciliare.

Comments