Sofagate, von der Leyen a Michel: "Mai più situazioni simili"

Adjust Comment Print

Primo incontro tra Ursula Von der Leyen e Charles Michel dopo il pasticcio diplomatico ad Ankara: la presidente della Commissione Ue, rimasta senza sedia, è stata relegata su una poltrona mentre il numero uno del Consiglio europeo faceva ben poco per risolvere la situazione con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

In molti hanno criticato l'atteggiamento di Michel, che non ha fatto nulla per evitare l'incidente diplomatico.

Von der Leyer: "Mai più situazioni simili" Secondo fonti europee, la presidente, in maniera gentile ma ferma, ha chiarito che non permetterà mai più che una situazione del genere si ripresenti un'altra volta.

Sisma L’Aquila, 12 anni dopo: ricostruzione privata all’80%, pubblica al 60%
Nella notte tra il 5 e il 6 aprile 2009 , alle 3:32, una scossa di 5.8 gradi della scala Richter colpisce il capoluogo abruzzese.

Michel e Von der Leyen, oltre a discutere degli sviluppi della vicenda turca, hanno anche parlato di una serie di argomenti di attualità e domani, quasi a testimonianza di un riavvicinamento, parteciperanno entrambi alla Conferenza dei presidenti al Parlamento europeo, che potrebbe invitarli ad un dibattito in plenaria per chiarire davanti a tutti quanto accaduto nella missione da Erdogan. Michel e von der Leyen non erano riusciti a parlarsi in questi sette giorni per svariati motivi.

Michel ha lasciato trapelare che alla Conferenza dei presidenti del Parlamento Ue esprimerà il suo profondo rammarico per l'incidente di Ankara. La von der Leyen ha puntualizzato anche che le tre istituzioni europee dovrebbero essere su un piano di parità quando si tratta di Paesi terzi.

Finora i due non si erano ancora parlati "semplicemente perché la presidente prima è andata in Giordania e poi, per la prima volta da Natale, è tornata a casa sua, per riposarsi un poco e rivedere la sua famiglia, che non vedeva dalla fine dell'anno scorso".

Comments